5 libri da mettere in valigia

di Barbara Commenta

valigia, libri e pc

Che libri mettere in valigia? Le vacanze si avvicinano e si moltiplicano in rete offerte e sconti per invogliare i viaggiatori a spendere un po’, visto che in teoria dovrebbero avere un bel po’ di tempo da dedicare a romanzi e saggi.

I fortunati possessori di un eReader non devono porsi questo problema. Il mio Kindle mi consente di portare con me centinaia di libri di tutti i tipi, senza dover prendere una decisione immediata. Lo so, nella vita ci sono problemi ben più importanti.

Eppure per me che non riesco a vivere senza libri, le vacanze, prima degli eBook, erano un problema. Sapevo che non avrei resistito alla tentazione di appesantire i bagagli con due o tre romanzi.

Contemporaneamente ero consapevole che avrei ceduto alla tentazione e avrei comprato una o più edizioni economiche in edicola. Specialmente gli Urania, così leggeri, accattivanti con le loro strane copertine.

Ad ogni modo, mi stavo chiedendo che libri mi porterò in montagna. Ho a mia disposizione quindici giorni. Ahimè, con la famiglia a cui badare non avrò tutte le ore libere cui aspiro, ma me la godrò comunque. Perciò, mi sono detta, a prescindere dai titoli, devo portarmi un libro per ogni genere che amo o che mi rilassa.

Ecco quindi i cinque generi letterari che mi seguiranno (la maggior parte via Kindle ed uno, Moby Dick, su carta):

  1. Un romanzo rosa. Per i signori uomini, che non gradiscono il genere, potrebbe andare bene un fantasy erotico.
  2. Un romanzo d’avventura. Un bel classico come Moby Dick o i racconti di Conrad. Magari uno di quei libri che volevamo leggere sin da ragazzini, ma che poi abbiamo dimenticato in soffitta.
  3. Una storia divertente, come Tre uomini in barca o La Guida galattica per gli autostoppisti.
  4. Una raccolta di racconti. Potrete centellinarli come volete, a seconda dei minuti che avete a disposizione.
  5. Un romanzo che parli di viaggi o di scoperte di nuovi popoli, come ad esempio Le vie dei canti, di Chatwin.

Non ho incluso saggi di nessun genere. In effetti trovo difficile considerare rilassante la lettura di un saggio. Però ci sono alcuni libri della Aliberti e della Add che riescono a offrirci interessanti spunti di riflessione con un linguaggio non eccessivamente pesante.

Mettiamo anche quelli, anche perché quelli della Add sono piccolini e possono stare comodamente in una tasca della valigia. Ora tocca a voi lettori, cosa vi portereste in vacanza? Datemi qualche consiglio.

Photo Credits | Florian su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>