Raccontare i libri: La banda degli onetti

di Giada Aramu Commenta

 Quando terminiamo un libro abbiamo sempre voglia di condividere i nostri pensieri e la nostra opinione con chi, come noi, ama la letteratura e i libri. Grazie al web oggi è molto semplice dare voce al proprio pensiero anche se, soprattutto per i lettori più tradizionalisti, il dialogo e l’incontro risulta sempre essere la soluzione migliore. Per dare la possibilità a tutti di potersi incontrare in un club del libro ufficiale, la casa editrice Minimum Fax, organizza La banda degli onetti, tante occasioni di incontro in itinere che uniranno le città principali italiane nella passione per i libri e la lettura.

La banda degli onetti nasce con l’intenzione di festeggiare l’uscita de Gli addii di Juan Carlos Onetti, il primo romanzo dell’autore uruguayano inserito all’interno della collana SUR, linea editoriale dedicata alla letteratura sudamericana.

Tutti gli incontri inseriti nel calendario de La banda degli onetti sono starti resi possibili grazie alla collaborazione dei numeros librai indipendenti che hanno accolto le edizioni SUR e offerto gli spazi da dedicare alla rassegna di Minimum Fax.

Come ha spiegato la casa editrice, i lettori più voraci avranno modo di raccontare la loro lettura de Gli addii di Juan Carlos Onetti, una grande occasione per conoscere altri lettori appassionati e coltivare la propria passione in modo sano e gratuito.

Ecco l’invito della casa editrice:

In un dialogo sincero e diretto, questa schiera di presentatori d’eccezione – d’eccezione proprio perché a parlare non saranno, come generalmente succede nelle presentazioni libri, scrittori, critici letterari o giornalisti – sarà la nostra Banda degli Onetti. Per un’intera settimana fino al 10 giugno, i libri saranno raccontati da chi li legge in più di quaranta librerie in tutta Italia.

Tutti i lettori potranno partecipare agli incontri di dialogo ricercando la libreria più vicina a casa propria e prendere parte all’iniziativa letteraria. Per farlo, consultate la pagina che vi indichiamo nel link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>