Presentazione de Il ritorno di Zeman, di Giuseppe Sansonna

di Giada Aramu Commenta

Un libro e un dvd per celebrare l’attività dell’allenatore Zdeněk Zeman, uno dei più celebri preparatori del calcio entrato ormai nella storia dello sport più belle del mondo, anche nel mondo italiano. In occasione dell’inizio degli Europei 2012, la casa editrice Minimum Fax pubblica Il ritorno di Zeman, libro e dvd scritto da Giuseppe Sansonna. Il volume, disponibile in libreria e on line, è venduto in un cofanetto speciale che unisce le parole di Giuseppe Sansonna alle gesta più famose a agli insegnamenti calcistici più celebri dell’allenatore ceco.

Il cofanetto è composto dal libro, di 103 pagine, titolato Due o tre cose che so di lui. Un anno con Zeman, presentato così dalla casa editrice:

In questo reportage, con il tono affabulatorio e lo stile immaginifico del grande giornalismo sportivo italiano, Giuseppe Sansonna ripercorre le gesta del vecchio e del nuovo Foggia zemaniano, restituendoci le emozioni e le atmosfere di un calcio pulito, estroso, autentico.

Oltre al libro, il cofanetto offre un dvd composto da due racconti di oltre 50 minuti, racconti che presenteranno ai lettori e agli spettatori, le storie più memorabili che riguardano l’allenatore.

Il primo dvd, Zemanlandia, racconterà l’esperienza dell’allenatore ceco nell’allenamento e nella preparazione del Foggia:

All’inizio degli anni Novanta una squadra di provincia approda in serie A e con il suo gioco spettacolare sconvolge il calcio italiano. È il Foggia di Zdenek Zeman, l’allenatore che rappresenterà il modello alternativo al calcio degli investimenti miliardari e del doping.

Il secondo dvd, Due o tre cose che so di lui, spiega invece il ritorno dell’allenatore che, dopo oltre dieci anni, torna ad allenare una grande squadra italiana, il Foggia:

Dopo un lungo periodo di ostracismo da parte del calcio italiano, nel 2010-2011 Zeman è tornato ad allenare il Foggia. Il documentario rappresenta il frutto di un «pedinamento» discreto, lungo un anno: uno sguardo inedito sulla quotidianità lavorativa di un allenatore geniale e controverso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>