“Più libri più liberi” torna a Roma dal 6 dicembre

di Valentina Cervelli Commenta

Anche quest’anno torna a Roma, dal 6 al 9 dicembre, la fiera della piccola e media editoria, “Più libri più liberi”. L’appuntamento è presso il Palazzo dei congressi dell’Eur. Un gradito ritorno che almeno per quest’anno ha smentito le voci di chiusura che l’hanno visto in bilico a causa dell’aggravarsi della crisi economica.

Rispetto agli scorsi anni gli stand saranno di meno, ma ancora una volta i numeri registrati sono importanti e da non sottovalutare. Più libri più liberi quest’anno può contare sulla presenza di circa 400 case editrici e di conseguenza di almeno  60.000 titoli. Buono anche il numero degli incontri previsti nel corso dello svolgimento della manifestazione, circa duecentocinquanta, e la presenza di altre iniziative artistiche correlate all’evento ma previste in altri luoghi della città.

Questa rassegna è pensata per fare sì il punto della situazione sul mercato dell’editoria e sulle sue prospettive, ma anche per dare al semplice cittadino la possibilità di incontrare i propri autori preferiti, dibattere di ciò che è gradito o meno ed avere modo di spulciare tra le novità letterarie ed i classici, magari alla ricerca di una idea regalo per natale.  Il motto scelto quest’anno è “La letteratura è viva”: un incentivo alla lettura, ma anche alla raccolta di forze per combattere la crisi.

Tra gli autori di cui potremmo godere incontriamo Andrea Camilleri, Massimo Carlotto, Marcello Fois, Marco Malvaldi, Dacia Maraini e Massimo Cacciari, che aprirà la fiera giovedì 6 dicembre con una lectio magistralis sul libro nell’età dell’immagine.

Il biglietto di entrata intero costa sei euro, per coloro che posseggono la CartaGiovani, la Bibliocard, un biglietto obliterato in giornata, o carta METREBUS)il biglietto è convenzionato e costa 4 euro; per i ragazzi tra i 15 ed i 18 anni e gli ultrasessantacinquenni il prezzo è di 3 euro.  Mentre l’entrata è gratuita per i ragazzi fino a 14 anni, visitatori professionali,le  classi accompagnate da insegnanti. E per gli studenti universitari ma solo giovedì 6 e venerdì 7.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>