Libri e pensieri: L’Erudita è alla ricerca del vostro contributo

di Giada Aramu Commenta

L’iniziativa piacerà sicuramente a tutti coloro che hanno spesso sentito il desiderio di scrivere senza riuscire però a stendere più di un paio di righe. La casa editrice Giulio Perrone Editore è alla ricerca di un pensiero, una riflessione breve da inserire nell’agenda letteraria del prossimo anno.

L’iniziativa si chiama “L’Erudita. I libri migliorano la vista” e abbiamo pensato di postare qui una breve descrizione letteraria dell’idea lanciata dalla casa editrice:

L’Erudita ha un sacco di idee per la testa. Non porta gli occhiali ma riesce a vedere molto lontano. Viaggia per mete sconosciute e per luoghi incredibili senza mai riempire la valigia. Tra le sue destinazioni c’è un luogo speciale, in un punto sperduto della Terra, in cui l’arcobaleno annuncia sempre la fine della tempesta e anche le cose impossibili diventano possibili. Se vuoi scoprire anche tu quel posto, togliti gli occhiali e guarda oltre. Lei lo ripete sempre “I libri migliorano la vista”

La prima iniziativa de l’Erudita è l’agenda 2012, un’agenda che accompagnerà i lettori durante tutto l’anno solare e che ospiterà, giorno dopo giorno, tutti i pensieri che i lettori invieranno alla casa editrice. Ogni partecipante potrà inviare un pensiero, un aforisma, o una breve riflessione su quanto importanti siano i libri nella nostra vita e sul piacere di leggere e il valore della lettura. Ogni mese dell’anno si aprirà con la citazione di un classico, mentre dal primo gennaio al trentuno dicembre ogni pagina vedrà scritta le riflessioni che saranno inviate alla casa editrice. I contributi più originali saranno inseriti nell’agenda con il nome del partecipante.

Sarà possibile inviare la propria riflessione fino al 30 settembre all’indirizzo [email protected] inserendo il nome, il cognome, l’indirizzo e il recapito telefonico. Le persone selezionate verranno contattate della casa editrice entro il quindici ottobre di quest’anno. Pensate al vostro contributo e fatevi avanti!

[Photo Credits freeradicalsbook]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>