Leggere fa bene al cervello

di Valentina Cervelli Commenta

Leggere fa bene al cervello: è questa la verità che tutti noi lettori sospettavamo e che ci viene confermata ora da uno studio condotto nell’ambito delle neuroscienze dalla dott. Susan Greenfield. La stimolazione derivante dalla lettura di un libro è in grado di funzionare come un tonico nei confronti del nostro cervello, aiutando a prevenire la comparsa di affezioni del sistema cognitivo e dell’Alzheimer.

Purtroppo al momento l’Italia è fanalino di coda in quanto a lettura: i nostri dati sono addirittura inferiori a quelli dei paesi definiti del “terzo mondo” dove spesso non hanno i soldi per acquistare libri. Noi che possiamo, al contrario non vogliamo. Lo studio ha rilevato come il libro, stimolando la fantasia, eccita determinate aree del cervello che solitamente rimangono spente nel corso della visione della tv. Una stimolazione che contribuisce nel mantenere il cervello giovane e attivo, combattendone l’invecchiamento con tutte le peculiarità all’atto collegate.

Chi ama leggere si può dire che queste cose le aveva sempre sospettate. Soprattutto in virtù di quel senso di rilassatezza e serenità che la lettura instaura quasi sempre in chi la pratica con devozione. Una particolarità di questo studio è quella di aver rilevato, in particolare nei bambini, che leggere libri porta ad aumentare sensibilmente i tempi di attenzione, spesso davvero azzerati a causa del multitasking tecnologico spesso imposto dai contesti.

Già in uno studio americano del 2009 era stato evidenziato tramite la scansione del cervello attraverso la risonanza magnetica come la lettura della descrizione di paesaggi, suoni, odori e sapori attivasse aree cerebrali legate a queste esperienze nella vita reale, creando nuovi percorsi neurali a differenza della visione degli stessi tramite la televisione. Con il libro il nostro cervello agisce da simulatore di ciò che leggiamo, lavorando in maniera ottimale, anche per la sua stessa conservazione.

Capite ora quanto è importante che ognuno di noi legga diversi libri all’anno?

Photo Credit | sxu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>