Salvare la biblioteca dei Girolamini attraverso la digitalizzazione?

Spread the love

salvare biblioteca girolamini digitalizzazione

Biblioteca dei Girolamini a Napoli, la stessa tanto amata da Giovan Battista Vico. Ora, nel bel mezzo del recupero delle opere trafugate si sussurra in più contesti che questa centenaria biblioteca rischia la chiusura. A meno che non si trovino dei fondi. Una delle idee proposte in tal senso è quella di digitalizzare l’intero “parco” libri.

Una idea pazzesca, se pensiamo ai libri antichi presenti all’interno della struttura, ma dannatamente interessante sotto qualsiasi profilo. Immaginate di poter acquistare l’ebook di libri sconosciuti, rari nella loro composizione ed intreccio, magari avendo cura di poter visionare l’aspetto antico delle pagine. Ecco, in quel caso davvero sarebbe utile un ereader a colori. Fantasie a parte, è inutile dire che una iniziativa del genere sarebbe il top al quale si potrebbe aspirare, ovviamente secondo tempi ben precisi: i libri della Biblioteca dei Girolamini sono molti.

Non si può pensare che possa essere un’operazione semplice e diretta, da iniziare domani, ad esempio, e da concludere tra qualche mese. Gli esperti sono ancora impegnati nella catalogazione delle opere, tentando di recuperare quelle messe in vendita dalla “cricca” di malviventi che non solo ha gestito male la biblioteca stessa, ma che ha portato al trafugamento di più di un migliaio di opere verso l’estero.  Non bisognerà però attendere troppo.  Secondo le autorità infatti,  si potrà partire direttamente in autunno con la scelta dell’ordine di digitalizzazione e con l’inizio della stessa.

Salvo avere un po’ di pazienza prima della reale fruizione delle opere stesse, visto che l’intero catalogo non potrà essere pronto prima di due anni. A prescindere dal tempo che verrà utilizzato per compiere questo grande passo, è innegabile che l’idea non solo sia azzeccata a livello sociale, ma decisamente eccitante ed interessante dal punto di vista della letteratura spicciola. Libri antichi, libri rari…. Disponibili su tablet ed ereader in formato ebook: incredibile.

Lascia un commento