Sotto sequestro la Biblioteca dei Girolamini

di Valentina Cervelli Commenta

Avevamo lasciato qualche giorno fa la Biblioteca dei Girolamini, quella tanto cara a Giovan Battista Vico, nel pieno di uno scandalo fatto di sporcizia e di libri trafugati di notte. Ora qualcosa, dopo le innumerevoli denunce sembra essersi mosso nel modo giusto: la biblioteca è stata, infatti, posta sotto sequestro dalle autorità al fine di proteggerla da ulteriori ed eventuali danni.

C’è chi sostiene che la colpa sia del direttore, poco simpatico a molte persone: in realtà il fatto più clamoroso è la sparizione di 1500 libri antichi, di cui non è stata rilevata nessuna traccia nonostante le indagini siano in corso già da qualche tempo. Un danno di non poco conto se si pensa che la Biblioteca dei Girolamini, è la più antica presente a Napoli ed era già aperta al pubblico nel 1586 quando a saper leggere…erano davvero in pochi in generale sul territorio italiano.

L’istituto è stato chiuso per ordine della Procura di Napoli e l’ex direttore (per autosospensione, N.d.R.) è indagato con l’accusa di peculato. Ovviamente le autorità competenti sono ora impegnate nei rilievi che il caso richiede, coinvolgenti tutte quelle figure strettamente correlate alla gestione della biblioteca, in grado diverso a seconda degli elementi.

Personalmente devo dire che storie di questo genere mettono davvero tanta tristezza. Al pari di quando si parla di censura, penso che qualsiasi furto o speculazione di opere letterarie, ancor di più se si parla di libri antichi, rappresenti davvero un grave crimine. Soprattutto perché perpetrato ai danni della cultura e della storia in un paese che già di per se stesso, e lo confermano ogni anno le statistiche in merito alla lettura dei libri, già soffre di una grave carenza di lettori e di voglia di stare al passo con la cultura.

Se ad un generale lassismo si aggiunge anche l’illecito perpetrato nei confronti delle istituzioni letterarie….si rischia di raggiungere davvero il picco della negatività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>