Biblioteche condominiali: il nuovo fenomeno americano

di Valentina Cervelli Commenta

 Un tempo la fortuna di un condominio di lusso, soprattutto negli Stati Uniti, era data dalla presenza all’interno del complesso residenziale di una piscina interna. Ora a fare da barometro dell’importanza di una casa e della sua “facilità” ad essere venduta all’interno di un complesso vi è la biblioteca condominiale. Il lusso? Poter leggere un libro.

Personalmente devo ammettere che in una situazione del genere vivrei in uno stato di continuo “sollucchero”. L’idea di poter contare su una biblioteca condominiale, magari ben fornita, val davvero la pena non solo di un acquisto d’immobili, ma anche di un pagamento tra le spese di condominio per usufruire del servizio.

Insomma, lo sbarco dell’ebook nel mercato ha portato davvero dei cambiamenti, spingendo molte persone a trovare come “ irrinunciabile” un servizio che fino a qualche anno fa sarebbe stato considerato poco o niente. Lo confermano i commenti rilasciati da Tami Shaoul, vicepresidente di uno dei gruppi immobiliari (il Corcoran Group, N.d.R.) che investono su questa “tendenza”, il quale spiega che sebbene la palestra interna, il mini-parco e la lavanderia comune attirino ancora molto l’attenzione, il vero must, quello che fa la differenza è il servizio bibliotecario.

La particolarità maggiore è che si tratta di uno “sfizio” il cui mantenimento è relativamente a basso costo rispetto ad una piscina o ad una palestra e che quindi, almeno negli States sta vivendo un periodo dorato grazie alla capacità degli immobiliaristi di creare spazi appositi anche in condomini esistenti.  Diversi esperti, ad ogni modo, sono al lavoro per capire se il modello possa essere esportato in Italia e nel resto d’Europa.

C’è da dire che se ciò dovesse basarsi sulle statistiche generali di lettura del popolo italiano, il progetto sarebbe in pericolo fin dalla sua partenza. Ciò non toglie che nonostante l’ebook e la crescita di simili spazi in ristoranti e locali, non possa essere apprezzata la possibilità di evasione che solo un buon libro noleggiato a portata di mano sa dare anche a casa propria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>