Libri: possibile salvarli in caso di alluvione?

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Salvare i libri in caso di alluvione: come fare? Premettendo che ovviamente la vita umana viene prima di tutto, con le notizie che giungono dalla nostra penisola riguardanti il maltempo e le alluvioni che ci hanno colpito, mi è venuto spontaneo interrogarmi su come, se sia possibile, salvare i libri dalla forza dell’acqua. Come possono regolarsi privati e biblioteche?

Purtroppo difficilmente si possono prevedere eventi meteorologici di questo tipo e nel corso di una evacuazione di certo non si pensa alle cose materiali quanto a portare con sè il necessario per la sopravvivenza.  Per ciò che riguarda i libri cartacei non rimane altro da fare che lasciare tutto come è, proteggere il più possibile con teli e coperture e sperare che l’acqua non superi i limiti di guardia. Mentre fantasticavo tragicamente sulla fine indegna che avrebbe fatto la mia collezione di libri di Stephen King mi sono resa conto che tutto ciò che sarei stata in grado di salvare sarebbero stati i miei ebook, perchè ovviamente contenuti all’interno dell’ereader.

Ma se “piccola” cosa può essere la perdita di libri per un privato, immaginate cosa significherebbe l’allagamento di una qualsiasi biblioteca.  Il danni crescerebbero esponenzialmente all’antichità dei libri contenuti nella stessa. Non dobbiamo infatti dimenticare che in molte città queste costruzioni sono monumentali e presentano al loro interno dei volumi antichi e rari che debbono essere preservati. La speranza in questo caso consiste nella capacità degli organizzatori di possedere un luogo il più possibile controllato e riparato nel quale riporre questi libri più “preziosi” per preservarli dall’acqua.

E le librerie? Purtroppo per loro il discorso si fa ancora più particolare:  parliamo infatti di esercizi commerciali nei quali difficilmente è possibile mettere in salvo delle opere.  Sembra proprio che, in qualche modo, in una situazione di emergenza come quella rappresentata da alluvioni ed inondazioni i libri siano uno degli aspetti più facilmente sacrificabili.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>