Ebook: la top 4 dei dispositivi per leggerli

di Valentina Cervelli Commenta

L’ebook è un formato che ci piace. Non abbiamo mai fatto mistero della nostra predilezione per il libro elettronico, accompagnata comunque da un amore viscerale per il libro stampato. Da questo punto di vista siamo dei “pan-lettori“, leggiamo tutto con tutto. E per questo vogliamo condividere con noi la nostra top 4 dei dispositivi per leggere gli ebook.

Fermo restando che con più terminali sia possibile leggere molto di più e con minore spesa, vediamo insieme quelli che secondo noi sono i dispositivi più comodi per leggere un ebook.

1) Ereader. Niente ci farà cambiare idea da questo punto di vista. A meno che non siano in grado di inventare un dispositivo capace di mandarci onde di scrittura direttamente nel cervello. Quando si ha a che fare con tecnologia e-ink e la grandezza giusta del lettore, la possibilità di leggere anche sdraiati a pancia all’aria rende la lettura anche più agevole rispetto ad un libro stampato. Il must. Peccato che stia diventando pian piano una scelta di nicchia, peccato.

2) Tablet. Se proprio dobbiamo cedere e venderci al “lato oscuro” della lettura, preferiamo farlo con il tablet, le cui dimensioni tendono soddisfare maggiormente la nostra necessità di versatilità. E poi, dato che al momento sono i leoni del settore, le case di produzione puntano a concedere ai lettori performance decisamente più accattivanti e funzionali, anche in caso di lettura prolungata. Rendendoli, nonostante tutto, adatti anche a necessità di letture più prolungate se ci si accompagna con lacrime artificiali per la secchezza degli occhi.

3) Smartphone. Se il dispositivo mobile è dotato di un ottimo schermo, in grado di adattarsi abbastanza facilmente alle necessità della persona, anche lo smartphone può avere il suo spazio. Ma evitate di leggervi sopra saghe o tomi enciclopedici. Gli occhi potrebbero chiedervi pietà e dichiarare sciopero.

4) Computer. Sebbene spesso dotato di schermo molto più grande rispetto allo smartphone, leggervi sopra un libro può essere considerato solo ed esclusivamente l’ultima spiaggia. Non è fattibile davvero.

Photo Credit | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>