Shopping con Jane Austen di Laurie Viera Rigler

di Barbara Commenta

In viaggio con Jane Austen, prestatomi da un’amica, mi aveva divertita, soprattutto perché è stato per me il classico libro da ombrellone. Per cominciare l’autunno sono andata a cercare anche il volume precedente ovvero Shopping con Jane Austen, del 2010.

Prima di parlare del libro facciamo un velocissimo riassunto: Courtney è un’appassionata di Jane Austen ed è prossima alle nozze. Il suo sogno d’amore svanisce quando scopre che il suo fidanzato la tradisce e che il suo migliore amico, Wes, ha taciuto la notizia. Sconvolta, Courtney annulla il matrimonio e naturalmente entra in una profonda crisi.

Un mattino, svegliandosi, scopre però che qualcosa è cambiato nella sua vita. In effetti, la sua vita a Los Angeles, fatta di sbronze, shopping, e dipendenza dal lavoro, non esiste più: Courtney si trova nel corpo di Miss Mansfield, una giovane e nubile ragazza che sembra uscita direttamente dai romanzi di Jane Austen.

La vita da aristocratica inglese regalerà a Courtney molte soprese, alcune positive altre spiacevoli. Se Miss Manfield, trasportata nel corpo di Courtney, scopre le gioie di un bagno in casa, Courtney scoprirà quanto sia poco romantico dover usare un vaso da notte e rassegnarsi a puzzare per diverso tempo.

Shopping con Jane Austen mi ha divertita di più di In viaggio con Jane Austen, probabilmente perché anche io mi sono sempre chiesta come facevano le donne di una volta senza doccia e senza tutta una serie di accessori che sono indispensabili per ogni ragazza. Se infatti immedesimarci in una donna che ha vissuto tra la fine del settecento e l’inizio dell’ottocento può essere un po’ difficile, metterci nei panni di Courtney sarà invece un’esperienza spassosa.

Io vi consiglio di comprare un romanzo a testa con la vostra migliore amica e scambiarveli o di mettere su un club per parlarne. Naturalmente, dopo vi toccherà leggere almeno un romanzo della Austen. Per le curiosità e i video di due minuti realizzati a partire dai romanzi, vi rimando direttamente al sito ufficiale di Laurie Viera Rigler: janeaustenaddict.

Sono passati cinque giorni da quando sono ostaggio in un altro corpo e quest’ultimo sta iniziando a mandare un cattivo odore. Non c’è da meravigliarsene: non soltanto la mia unica alternativa alle abluzioni quotidiane è rappresentata da una caraffa e una bacinella (di cui metà del contenuto finisce sul pavimento invece che su di me), ma al posto del deodorante devo ricorrere a spruzzarmi del profumo fiorato sotto le ascelle. Non oggi però, decido, scostando le coperte e suonando il campanello per chiamare Barnes che, come sempre, compare alla mia porta pochi secondi dopo.
«Barnes, ho bisogno di un bagno.»
Mi guarda piuttosto agitata. «Adesso, Miss Mansfield?»
«Forse preferisci distribuire bottiglie di profumo da mettere sotto il naso di tutti quelli che mi si avvicinano?»
«Ma arriverà in ritardo in chiesa.»
«In chiesa? Barnes, io puzzo!»

Autore: Laurie Viera Rigler
Titolo: Shopping con Jane Austen
Traduzione: Enrica Budetta
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2010
Pagine: 336
Prezzo: € 17,90
ISBN 978882004877

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>