Pubblicato in Francia un’inedito di Arsenio Lupin

di Valentina Cervelli Commenta

 Molti giovani e giovanissimi di lui hanno solamente il ricordo legato ad un famoso cartone animato. Prima di tutto ciò, ed ancor prima di essere uno sceneggiato cinematografico, Arsenio Lupin è stato il personaggio che ha dato fama e gloria allo scrittore francese Maurice Leblanc, nato nel 1864 e morto nel 1941. A settanta anni dalla sua morte, il famoso ladro… torna ad essere pubblicato.

Lo fa con una avventura inedita, “Le dernier amour d’Arsene Lupin” (L’ultimo amore di Arsenio Lupin), sbarcata da qualche giorno nelle librerie d’oltralpe grazie alle Edition Balland. Il tomo, 206 pagine per 17,90 euro di prezzo, è stato pubblicato grazie all’erede della famiglia dello scrittore, Florence Boespflug-Leblanc, non solo nipote dello scrittore, ma al contempo creatrice del “Museo Arsene Lupin” nella cittadina di Etretat, dove ha sede della casa di Leblanc.

Un libro davvero interessante, e non solo per la sua natura di inedito. Si tratta dell’ultima storia della serie dedicata ad Arsenio Lupin composta dallo scrittore francese nell’estate del 1936. La storia ci insegna, infatti, che l’autore, fu vittima di un’emorragia cerebrale proprio mentre lavorava alla stesura del romanzo in vista di una sua pubblicazione a puntate sul giornale “L’auto”. Si tratta di una storia quasi del tutto ultimata che per decenni è semplicemente rimasta ferma negli archivi storici della famiglia.

La nipote ha deciso di concedere la pubblicazione ora che passati settanta anni dalla morte dell’uomo sono scaduti anche i diritti d’autore. “Le dernier amour d’Arsene Lupin” è ambientato alla fine degli anni Venti del Novecento. Il famoso  ladro gentiluomo mostra il suo ennesimo cambio di identità all’interno della storia, rappresentando più personaggi in diversi contesti: si fa chiamare “Capitaine Cocorico”, per insegnare ai bambini di Juleinville, nella periferia nord di Parigi. È sposato con Cora de Lerne, ma lavora anche come urbanista e archeologo sotto la falsa identità di Andre’ de Savery, presso il ministero dell’Interno francese.

Il ladro per eccellenza in questi caso si dovrà difendere dai servizi segreti britannici, che vogliono recuperare un misterioso libro appartenuto al suo bisnonno, il generale Lupin, fedele seguace di Napoleone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>