In vendita la casa d’infanzia di Ernest Hemingway

di Giada Aramu Commenta

 E’ in balia del feroce mercato la casa d’infanzia di Ernest Hemingway, celebre scrittore statunitense scomparso nel 1961 e autore di grandi classici della letteratura post-bellica. La dimora di Chicago, situata a Oak Park e stesa su una superficie di 1.280 metri quadri, è stata messa nuovamente in vendita a un cifra di appena 525.000 dollari.

La residenza, costruita all’inizio del XX secolo dall’architetto Henry G. Fiddelke, venne desiderata a lungo dalla madre dello scrittore che passò qui la sua infanzia tornando subito dopo la Prima Guerra Mondiale dove vi trascorse ancora per qualche anno. La residenza aveva ospitato la madre dello scrittore fino al 1936 mentre già nel 1974 la dimora venne celebrata “monumento letterario”. Nello stesso anno, l’Historical Society of Oak Park and River Forest inaugurò la targa commemorativa che ancora oggi accoglie tutti i turisti che visitano la residenza.

La residenza dello scrittore Ernest Hemingway venne acquistata dalla Fondazione Hemingway grazie a un aiuto economico che permise alla fondazione di poter accogliere i lettori dello scrittore e unirsi per celebrare la sua memoria e le sue opere. Dal 2001, anno dell’acquisto, ad oggi molti sono i progetti portati a termini con successo dalla fondazione ma, solo due anni fa, l’organizzazione comunicò di non riuscire più a gestire la residenza e le spese che ne derivavano.

La casa di Hemingway viene ora messa in vendita a causa dell’incapacità della fondazione di poter far fronte alle spese di acquisto e manutenzione della casa. Grande il dolore della fondazione e dei turisti che hanno visitato la dimora: sul web sono molti i siti che trattano l’argomento e, tra tutti i messaggi che sono stati pubblicati, ve ne sono molti che si augurano che la residenza trovi presto un nuovo acquirente che non spenga la passione dimostrata fino ad ora per lo scrittore americano.

Photo Credits | ehfop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>