Histoire d’O torna in libreria con Bompiani

di Valentina Cervelli Commenta

Un classico della letteratura erotica: come definireste altrimenti Histoire d’O. Il libro che più ha creato scandalo nel mondo negli anni ’50 torna nelle nostre librerie in una nuova edizione dopo 40 anni. Se non vi tornano i conti non preoccupatevi: fu pubblicato per la prima volta in Italia nel 1971.

Histoire d’O torna ad allietarci con la sua storia di sottomissione e sesso grazie alla Bompiani ed alla sua collana Vintage. Anche se lasciatecelo dire, all’interno di questo libro, di antico o passato non vi è davvero nulla. E’ forse uno dei testi narrativi di ispirazione sadomasochista più interessanti e corredati di “sentimento” al suo interno. Per farvi capire, per quanto l’umiliazione sia anche in questo caso centro di narrazione, Histoire d’O non ha niente a che spartire con Justine o le 120 giornate di Sodoma del Marchese De Sade.  In questo vi è senza dubbio l’influenza di una mano femminile nella scrittura che fa sentire il suo peso: è in grado di dare un significato a pratiche sessuali e di comportamento alle quali ben pochi di noi si sottoporrebbero consensualmente.

Detto questo è molto interessante dare dei cenni su come questa breve storia sia nata. Tutto è dovuto all’autrice Anne Desclos, che innamorata del direttore della rivista per la quale lavorava come segretaria di redazione decise, spinta da un commento denigratorio dell’uomo inerente all’incapacità delle donne di scrivere ottimi romanzi erotici, di creare il perfetto romanzo erotico sadomasochista. I risultati sono ancora davanti ai nostri occhi. Ne continuiamo a parlare oltre cinquanta anni dopo l’uscita… e trentuno milioni di copie vendute in tutto il mondo non sono assolutamente una bazzecola.

Le trasposizioni cinematografiche, più o meno fortunate, sono state molteplici. E’ un libro che vi consigliamo di leggere. E’ un vero capolavoro della letteratura erotica. Forse il detto che sottolinea che le cose fatte con amore vengono meglio ha davvero ragione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>