In uscita il nuovo libro erotico di Charlotte Roche

di Valentina Cervelli Commenta

 Torna nelle librerie la scrittrice erotica Charlotte Roche. Dopo i due milioni di copie vendute dal best seller Zone Umide, pubblica “Schoßgebete” (ancora sconosciuta la traduzione in italiano, ma può essere tradotto a tentoni come preghiera del ventre,  n.d.r), la storia di una donna sposata il cui primario interesse è comportarsi adeguatamente. E fare la cosa giusta. Anche sotto le lenzuola. Un libro, spiega la scrittrice, al 70% autobiografico.

La Roche non è tipo da girare intorno ai concetti. Con la sua prosa erotica, la trentatreenne tedesca, ex presentatrice tv, ha guadagnato il successo, ma anche la definizione di pornografa come le femministe vecchio stampo degli anni ’70. E come per il suo precedente romanzo vi sono recensioni decisamente positive, ma contemporaneamente anche una gran lotta “intestina” tra due fazioni opposti di critici: coloro che la esaltano ad occhi chiusi e quelli che la affossano senza darsi nemmeno il beneficio del dubbio.

Accade sempre così quando si parla di letteratura erotica. Il libro, in uscita oggi, ha previsto una tiratura iniziale di 500mila copie. Grazie anche ad un enorme interessamento dei media. Causato ovviamente dalla straordinaria storia di Zone umide,  i cui diritti sono stati venduti in 28 paesi e per il quale è previsto sia un adattamento teatrale che un film.

Chi si aspetta qualcosa di meno di Zone umide avrà da ricredersi. E’ la stessa autrice a confermare la crudezza della sua nuova opera e coloro che hanno avuto la possibilità di recensire per primi il libro parlando di descrizioni esplicite delle pratiche sessuali effettuate dai protagonisti. Tra le quali non manca la frequentazione di un bordello e di una prostituta comune. Vi basterà sapere che nelle prime venti pagine del romanzo vi è una introduzione dettagliata del sesso orale.

Una curiosità? La Roche spiega che la figlia ed altri famigliari non leggano il suo libro. La reazione scioccata del marito ha dato infatti la misura della crudezza e della grandezza di questa storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>