“E’ già mattina” di Alberto Samonà: la storia di Alessandrina

di Valentina Cervelli Commenta

Un libro dal sapore particolare, un mix tra un romanzo storico ed un saggio, ma soprattutto una storia vera che può fare emozionare. Il prossimo 29 giungo, presso la libreria Kalhesa di Palermo verrà presentato l’ultimo libro di Alberto Samonà, “E’ già mattina”.

Chi vive in Sicilia la storia di Alessandrina (Alessandra Samonà) la conosce: si tratta di una bimba nata da una famiglia antica del luogo, identica alla sorellina morta a cinque anni prima della sua nascita. La cosa più stupefacente, e fattore che ha portato l’Italia dei primi anni del Novecento a parlarne a lungo, non è stata solo l’estrema somiglianza con la minore defunta, ma il fatto che abbia condiviso della stessa abitudini e ricordi di infanzia che non poteva conoscere. Importante:  non dobbiamo dimenticare che parliamo di famiglie di una certa importanza, lontane dal mondo ignorante e superstizioso che vive di tradizioni e forse anche della ricerca di “pubblicità” che possa portare ad un riscatto rispetto ad una situazione di disagio.

E’ la prima volta che anche negli ambienti intellettuali si parla di reincarnazione. Alberto Samonà racconta la storia di Alessandrina con delicatezza, ma contestualizzandola all’interno di una Sicilia che è alle prese con i cambiamenti portati dal progresso e con lo smarrimento sostanziale che esso ha portato tra la gente. Il libro, edito da Bonanno Editore, racconta alcuni particolari inediti di questa storia, e ci trasporta in un contesto che rappresenta appieno la società di quei tempi. Alberto Samonà è un giornalista che vive e lavora Palermo. E’ già autore di diversi libri di ispirazione filosofica legati al pensiero tradizionale. Come sceneggiatore e registra ha scritto e diretto gli spettacoli “Un fiamma a Campo de’ Fiori” e “L’oro del cavaliere”. Ha inoltre scritto i testi teatrali “Le notti di Casimiro”, ispirato alla figura del pittore Casimiro Piccolo, e “Arcani maggiori.”

Vi consigliamo fortemente di leggere questo libro, in particolare perché resoconto di una storia vera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>