Chick lit: romanzi rosa alla riscossa

di Barbara 3

Sophie Kinsella, autrice della serie di romanzi I love Shopping, sta alla letteratura rosa come Julia Roberts alla commedia romantica, ovvero hanno sdoganato e reso accettabili le storie al femminile anche per chi abitualmente si colloca nella fascia degli intellettuali snob.

Tutte noi che prima non avremmo mai osato farci vedere con un volume che urlava da lontano storia d’amore, ora possiamo tranquillamente comprarne a bizzeffe senza tema di essere additate come signorine dalla testa vuota.

Naturalmente, è d’obbligo dirlo, per non perdere del tutto la nostra patina da intellettuali, che la Kinsella anche se non è Tolstoj ha un’ottima scrittura e lavora bene sulla trama.

Le sue protagoniste, come molte eroine della chick lit d’oltre oceano o d’oltre manica, bevono un po’ troppo per i miei gusti, però le storie sono avvincenti, i personaggi quasi sempre credibili e la prosa buona e scorrevole. E in Italia?

Anche nella nostra madre patria ci sono scrittrici, famose ed esordienti, che stanno nobilitando il genere avvicinandolo di più ad usi e costumi italiani ed al nostro modo di sentire.

Per citarne alcune: Alessandra Casella, Stefania Bertola, le esordienti della collana Chick Cult della Arpanet, Alessandra Appiano, Patrizia Violi con il suo e-book gratuito Love.com e molte altre.

Per molti la narrativa rosa avrebbe tra le sue antesignane niente meno che autrici come Jane Austen e le sorelle Bronte, ma sinceramente mi sembra un po’ eccessivo relegarle al ruolo di madrine della chick lit dato il loro livello, le tematiche affrontate nei romanzi e gli affreschi che erano e sono tutt’ora in grado di regalarci.

Da lettrice spero di riuscire ad incontrare presto un’autrice italiana che sappia coniugare la leggerezza delle storie tipiche della chick lit (ragazza dalla vita incasinata, ma che alla fine troverà il suo principe azzurro) con nuovi temi e con una discreta capacità di saper leggere la società in cui noi donne vere oggi viviamo.

Photo Credits | Stanca appena sveglia

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>