Much Ado About Nothing: i protagonisti di Shakespeare prendono vita

di isayblog4 Commenta

http://www.youtube.com/watch?v=YriXsbSVaAU&feature=player_embedded

Chi l’ha detto che William Shakespeare e la letteratura inglese siano cosa per secchioni? La rivista Weekly Reader’s READ Magazine e l’organizzazione no profit The Ophelia Project hanno creato insieme un progetto davvero interessante ed unico nel suo genere sfruttando il canale di comunicazione più usato e amato dai giovani: il web. Le due organizzazioni hanno unito le forze per rivisitare i protagonisti delle commedie shakespeariane e dare loro un tocco più moderno a ritmo di rap, un modo per parlare ai giovani di oggi e affrontare con loro i temi sociali che più preoccupano gli adulti.

Il primo lavoro completato dalle due organizzazioni è stato postato su Facebook dove è stato pubblicato un video in cui si guardano e ascoltano i protagonisti di Molto rumore per nulla, pupazzi animati che parlano ai più giovani a ritmo di rap: i personaggi, disegnati come cartoon, parlano alle nuove generazioni in un nuovo idioma, lo Ye Olde English, storpiatura divertente dell’Old English, varietà dell’inglese antico utilizzato dal poeta quasi incomprensibile al lettore di oggi.

Il video, che vi abbiamo segnalato all’inizio del nostro articolo, è stato creato in collaborazione con la Flocabulary Production, casa di produzione che ha subito offerto il proprio aiuto nella produzione e realizzazione del video creato ad arte per avvicinare i lettori più piccoli e, perché no, anche gli adulti. Il rap e la cura dei dettagli hanno subito colpito gli studenti dei licei e delle scuole inferiori, un successo meritato che ha fatto sì che il progetto diventasse uno prezioso strumento di studio e un’astuta strategia per avvicinare i lettori alle opere classiche, spesso recepite come lontane e fuori moda. Much Ado About Nothing è solo il primo progetto del gruppo che ha annunciato di voler preparare presto una nuova opera curando i personaggi, i testi e la musica rendendo le opere accattivanti e interessanti anche per i lettori più piccoli. I nostri complimenti, ottimo lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>