Stephen King: nuovi particolari su Dr. Sleep

di Valentina Cervelli Commenta

Sebbene qui in italia dovremo aspettare forse qualche mese in più,  il prossimo settembre uscirà negli Stati Uniti e nei paesi in lingua anglosassone “Dr. Sleep“, il sequel di “Shining“. Stephen King rivela, nel corso di un intervista con EW qualche dettaglio esclusivo sulla trama.

Per sua stessa ammissione ha subito messo le mani avanti dicendo di non voler rivelare troppi spoiler. Ma ciò che Stephen King  ha reso noto tramite il giornalista, va detto che basta per farci pregustare una storia come quelle “dei vecchi tempi”, piene di elementi soprannaturale, intrecci emozionanti e soprattutto il ritorno di vecchi personaggi. Il protagonista, Dan Torrance, è uno di quelli. E sebbene non lo dica apertamente, lui stesso si troverà a combattere con alcuni dei demoni personali del padre. Non avrà una famiglia, ma vi sarà un importante bambina nella sua vita, Abra, con la quale sarà chiamato a confrontarsi.

Per i puristi del Re sarà di conforto e sfida contemporaneamente sapere che all’interno del libro vi sarà qualcosa che lo legherà a Salem’s Lot.  Lo scrittore ed i suoi figli definiscono questi elementi “uova di pasqua”: beh, ve ne sarà uno all’interno di Dr. Sleep. (Personalmente non vedo l’ora di avere il libro tra le mani e se mi sarà possibile l’ebook in lingua originale sarà mio in brevissimo tempo, N.d.R.). Sia Danny che Abra avranno a che fare con una tribù nomade che va in giro sui camper chiamata “The True Knot” ( non ci azzardiamo nella traduzione per non perdere eventuali sfumature che potremmo non cogliere, N.d.R.) ed impareremo come non solo il vizio dell’alcol, parola dello scrittore, possa essere un elemento ricorrente e di unione tra padre e figlio.

Stephen King sta seminando diverse briciole di pane per attirarci nella “tana del lupo” della sua storia. Ed ho l’impressione, almeno parlando per me, che ci stiamo cadendo con tutte le scarpe.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>