Soffri di insonnia? Non leggere ebook con il tablet

di Valentina Cervelli Commenta

Volete leggere un libro per coadiuvarvi il sonno?  Secondo alcuni esperti non dovreste affidarvi ad un tablet per mettere in atto questo desiderio. L’ebook letto in questo modo infatti non favorirebbe una buona dormita ma al contrario uno stato di insonnia. La colpa? E’ tutta della luce degli schermi retroilluminati:  e bastano due semplici ore prima di andare a dormire.

In tutta onesta, mi sento di dire che conosco diverse persone che possiedono un tablet, lo utilizzano prima di andare a dormire e bontà loro dormono come ghiri. Non di meno, lo studio firmato dalla Rensselaer Polytechnic Institute’s Lighting Research Center, pubblicato su Applied Ergonomics, rimane comunque di forte interesse per ogni lettore digitale. Commenta in tal senso l’autrice della ricerca:

Il nostro studio mostra che appena due ore di esposizione alla luce da display di questo tipo possono sopprimere la melatonina fino al 22% . Stimolare il ritmo circadiano umano fino a questo punto può seriamente compromettere il sonno in chi ha l’abitudine di utilizzare questi dispositivi prima di addormentarsi.

La sperimentazione è stata condotta su 13 volontari, opportunamente preparati con strumentazione in grado di misurare la quantità di luce alle quali erano sottoposti. Per ben due ore hanno letto ebook, giocato ai videogiochi e guardato video su tablet come Ipad, Kindle Fire ed altri in commercio. In tutti loro, anche in chi utilizzava degli occhiali da vista in grado involontariamente di bloccare in parte le radiazioni luminose, è stato registrato un sensibile calo della melatonina, il prodotto della ghiandola pineale che regola il ritmo sonno veglia.

Se siete degli accaniti lettori quindi, prima di andare a dormire, avete due opzioni: o leggere il classico libro cartaceo che mai ha fatto male al nostro cervello, o dotarvi di uno schermo e-ink. La sua mancanza di retroilluminazione lo rende pari ad un libro normale. Ed una buona dormita è assicurata.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>