Il segreto di Helena di Lucinda Riley, recensione

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Il segreto di Helena, di Lucinda Riley è quel romanzo rosa che ogni tanto una donna si deve concedere per potersi rilassare al sole in estate (o davanti al camino di inverno, N.d.R.) e prendersi quel paio di ore per se stessa che tanto agogna nei momenti più stressanti.

Leggere un libro in fin dei conti è un ottimo passatempo ed un chick lit, o simile, può essere più gradevole di un giallo o altre tipologie di romanzo. E “Il segreto di Helena” di Lucinda Riley, per quanto scontato nella sua natura, ti coccola abbastanza da farti pensare “OK, non sto perdendo tempo, ne vale la pena“. Ha quel pizzico di trama che lo discosta dai classici Harmony (contro i quali davvero non si ha niente) ed al contempo è rassicurante nel suo modo di essere quel che è: una storia che forse abbiamo visto da altre parti ma che riesce comunque a suscitare quel pizzico di attenzione in più, rendendosi piacevole alla lettura.

E’ il tipico libro che raccomanderemmo alle appassionate del genere ma anche a tutte quelle donne che vogliono rilassarsi e a quegli uomini che sono curiosi di provare un libro simile o posseggono un animo romantico e desiderano leggere qualcosa che plachi il loro spirito. In fin dei conti in storie come queste, dove c’è un grande amore giovanile, una donna in carriera, una famiglia e un’eredità importante che porta la protagonista a confrontarsi con il passato relativo al figlio più grande… come si fa a resistere alla curiosità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>