Raffaele Sollecito presto querelato per “Honor Bound”?

di Valentina Cervelli Commenta

raffaele sollecito querelato honor bound

Guai in vista per Raffaele Sollecito? Il suo “Honor Bound” sta andando benissimo in termine di vendite negli Stati Uniti, ma qui in Italia potrebbe valergli presto una denuncia per diffamazione da parte delle forze dell’ordine e del pubblico ministero Giuliano Mignini.

Come ormai sappiamo, in “Honor Bound-Il mio viaggio all’inferno con Amanda Knox e ritorno” Raffaele Sollecito ha ricostruito l’intera vicenda giudiziaria dal suo punto di vista, raccontando nella sua autobiografia quella che è la sua verità. Il 25 marzo la Cassazione a Roma si esprimerà richiesta di riapertura del processo fatta dalla Procura a firma del Pm Giuliano Mignini, dopo l’assoluzione avvenuta in secondo grado dei due principali accusati, per l’appunto Sollecito ed Amanda Knox. La giovane è tornata nel suo paese, e c’è da scommettere che sarà molto difficile se non impossibile riportarla nel nostro paese anche in caso di passaggio in Cassazione ed eventuale condanna. Ma tralasciamo ogni possibile polemica e concentriamoci sul libro.  Mignini, nel volume di Raffaele è chiamato in causa perché presumibilmente screditato.

Nella documentazione pubblicata da Sollecito nel libro si parla addirittura di una ipotetica trattativa per incolpare soltanto Amanda , ottenendo in cambio una scarcerazione immediata. E cosa dire delle accuse di violenza a carico della polizia durante gli interrogatori? Ovviamente non entriamo nel merito,  ma appare naturale che in base ad accuse di questa tipologia, le parti considerabili lese tendano a voler contrattaccare per difendere la propria dignità ed il proprio lavoro. Al momento nessuna querela è stata ancora presentata, anche se con molta probabilità sarà cosa fatta prima della decisione della Cassazione.

A noi, per il momento, non resta che attendere la pubblicazione del libro nel nostro paese, al fine di poter saggiare con la nostra mente ciò scritto da Raffaele Sollecito ed il materiale “scottante” da lui pubblicato all’interno della propria autobiografia statunitense.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>