Panini e libri per i più piccoli: l’iniziativa di Mc Donald

di Valentina Cervelli Commenta

La notizia ha fatto gridare alla mera strategia di marketing molte voci, ma l’iniziativa portata avanti da Mc Donald da questa settimana fino al 7 febbraio in Gran Bretagna  potrebbe avere anche un risvolto positivo: quello di associare il gioco alle letteratura anche per i più piccini. Con libri adatti alla loro età. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

In questo mese, in accordo con il National Literary Trust, una fondazione caritatevole britannica che incentiva i giovani alla lettura,  la nota catena di fast food unirà ai suoi tradizionali Happy Meal, insieme ad una sorpresa (una marionetta, n.d.r.),  un libro che punti a dare libero sfogo all’immaginazione dei minori. Nello specifico parliamo del libro di Michael Morpurgo,  Mudpuddle Farm, composto da una serie di racconti incentrati sugli animali.

Per capire la portata dell’evento, vi basterà conoscere e raffrontare il campione di vendite di libri per bambini in un mese nel Regno Unito e quello delle copie che verranno messe a disposizione per la vendita in accompagnamento dei panini della catena. Il primo è pari  a 6,4 milioni, mentre l’accordo siglato dalla Mc Donald con l’Harper Collins, casa editrice del volume, è valido per 9 milioni di copie.

Fate un raffronto e pensateci un attimo. Certo, c’è chi taccia l’intera operazione come un inno al consumo degli hamburger in nome di uno degli scrittori inglesi per bambini più famosi. In realtà va detto che quei nove milioni di panini sarebbero stati acquistati comunque a prescindere dalla “sorpresa” allegata. Il fatto che in questo caso si tratti di un libro deve portare a concentrarsi su un altro particolare: quello di aver trovato il modo di raggiungere più minori con un esempio culturale del quale altrimenti sarebbero stati privi, piuttosto che con un semplice gioco.

Michael Morpurgo, per capirci, è anche l’autore di “War Horse” il cui adattamento cinematografico della Disney sarà presto anche in Italia. Sicuramente si tratta di una “trovata” pubblicitaria, ma decisamente unica nel suo genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>