Maturità 2013, non dimentichiamo Dante

di Valentina Cervelli Commenta

Il toto-tema impazza da giorni e continua a tenere sospesi gli studenti in una sorta di limbo ansioso anche in questa calda maturità 2013. Ripensando alle scelte degli scorsi anni appare fuori da ogni dubbio che oltre a Giuseppe Ungaretti, anche Dante debba essere un osservato speciale.

Certo, la verità alla fine la scopriremo solo domani mattina, quando le prime indiscrezioni faranno capolino dalle scuole o dal Ministero, ma insomma, il padre della lingua italiana ha mostrato di essere una scelta alquanto papabile per il tema. E per tutta una serie di motivazioni che vanno dalle sue opere a quello che questo autore rappresenta nel nostro paese e nel mondo intero. La Divina Commedia, nonostante sia la sua opera più conosciuta, è così lunga e particolare che qualsiasi parte delle sue tre cantiche potrebbe essere scelta per essere proposta agli studenti, soprattutto se in qualche modo è in grado di richiamare qualche evento di attualità (non controverso, N.d.R. degli ultimi anni.

Addirittura si può ipotizzare, attraverso il parallelismo con Beatrice e quello che per Dante Alighieri ha rappresentato, una sorta di collegamento ad un altro tema che si pensa possa essere tra gli scelti quest’anno: quello della violenza sulle donne. Ovviamente per contrapposizione: sappiamo tutti cosa ha significato Donna Beatrice per il Sommo Poeta e come la sua figura sia stata finemente angelicata grazie alla cantica del Paradiso nella Divina Commedia. Tornando alle possibili tracce dell’esame di maturità, un piccolo ripasso meriterebbero anche le opere minori, di solito preferite dal Ministero perché in grado, grazie alla conoscenza generale dell’autore, di dar modo agli studenti di mettere più farina del proprio sacco all’interno dell’analisi del testo.

Qualsiasi sia l’autore che domani troverete nel vostro tema ricordate semplicemente di approcciarvi con tranquillità al suo svolgimento. Avete diverse tracce sulle quali scegliere: non dimenticate mai di scegliere quella più congeniale rispetto alle vostre possibilità.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>