Libri scolastici gratis: quali si possono scaricare

di Valentina Cervelli Commenta

libri scolastici gratis

Libri scolastici gratis: quali si possono scaricare? E’ una domanda grandiosa questa, perché in effetti vi sono dei libri che possiamo scaricare dal web in modo gratuito e legale. Soprattutto se guardiamo alle scuole superiori, dove rispetto alle medie, una certa analisi di alcune opere è stata già fatta e non vi è bisogno di particolari indicazioni didattiche nel testo.

Stiamo ovviamente parlando di grandi classici come la Divina Commedia di Dante Alighieri e le sue altre opere, Shakespeare, Luigi Pirandello, Gabriele D’Annunzio, addirittura Alice nel Paese delle Meraviglie di Louis Carrol. Basta che si tratti di opere non più protette da diritto d’autore. E sebbene nessuno sembra pensarci, molti libri di testo che vengono utilizzati a scuola come complemento di studio appartengono a questa categoria. Basta fare un giro per la sezione ebook gratuiti di Amazon per rendersi conto di quanti soldi si possono risparmiare attraverso l’utilizzo di libri di testo digitali.

Mai come in questo caso vi è una risposta efficace alla domanda di libri scolastici gratis. Potete ancora trovarli negli elenchi del Progetto Gutemberg  ed addirittura all’interno della sezione ebook gratis di iTunes. Invece di attendere interminabili tempi per acquisire una copia dei libri richiesti dai professori presso la biblioteca della scuola, o spendere soldi per edizioni costose in libreria, basta che verifichiate la presenza di questi classici all’interno delle sezioni specifiche dei retailer online.

E ciò che è valido per i testi in lingua italiana lo è anche per quelli in lingua inglese, tedesca e in tutte le altre lingue. In questo caso il diritto di autore e la sua scadenza giocano a favore del lettore. E dello studente che può risparmiare sul totale dei soldi spesi per i libri di testo aggiudicandosi dei libri gratis come i Promessi sposi di Alessandro Manzoni o I Malavoglia di Giovanni Verga. Una valida alternativa ai libri usati che, per quanto in minore misura, pesano anche loro sul portafoglio di studenti e genitori,

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>