Inferno di Dan Brown: vende più ebook che brossura

di Valentina Cervelli Commenta

Inferno di Dan Brown è stato un romanzo molto atteso dai lettori di tutto il mondo. Sia estimatori che detrattori dello scrittore. In Italia il libro è stato però protagonista di uno “strano caso”: le vendite dell’ebook hanno superato quelle del cartaceo in brossura.

Ora, l’accaduto diventa un caso perché in generale in Italia, il mercato degli ebook è praticamente meno del 2% di quello tradizionale. Ma in un paese come il nostro, dove la crisi attanaglia le vite e la cultura è praticamente diventata un lusso in ogni ambito, ci si può stupire se un best seller vende più in forma digitale? Cerchiamo disperatamente libri scolastici gratis per far studiare i nostri figli, ebook universitari gratuiti per aiutarli nella loro istruzione: non dovrebbe scioccare se per leggere un libro come quello di Dan Brown preferiamo spendere 5 euro invece che 20?

Il sorpasso è stato evidente per il libro su Amazon, a tal punto da far intervenire anche Martin Angioni, il country manager dell’azienda per il nostro paese:

In passato c’era stati già diversi libri in cui la versione ebook vendeva tanto quanto la brossura, ma questa volta il divario è davvero evidente, a favore dell’ebook.

C’è chi dice che interrogando la Mondadori, casa editrice italiana di Dan Brown, i risultati potrebbero essere diversi. In questo caso mi sento di esprimere un forte dissenso. Un ereader consente di ammortizzare bene un’eventuale spesa per i libri e va da se che a fronte di un forte investimento iniziale per il dispositivo, il guadagno e tangibile con mano nell’acquisto dell’ebook. Non solo per gli libri distribuiti da Amazon. Non sarà in atto una rivoluzione digitale, ma di certo una migrazione lenta e costante sì. In quale modo altrimenti i lettori potrebbero concedersi di leggere in modo adeguato alle loro necessità?

Questa volta è stato Dan Brown con “Inferno”: a chi toccherà in futuro?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>