Dan Brown: Inferno in libreria a maggio

di Valentina Cervelli Commenta

Dan Brown ritorna nelle librerie. Ma dimenticate cristiane illazioni e intrighi basati su di esse. Lo scrittore statunitense ci fa il regalo di chiamare in causa un nostro “eroe” letterario. Pur mantenendo l’ormai indistruttibile Robert Langdon protagonista letterario, in “Inferno” si parlerà di Dante Alighieri.

O meglio del  primo libro della sua centenaria e più importante opera, la “Divina commedia”.  Dopo aver letto “Il libro segreto di Dante”, chi vi scrive non sa davvero cosa aspettarsi. Dan Brown non mi è mai piaciuto. Non vogliatemene, ma non sono riuscita nemmeno a finire di leggere “Il codice Da Vinci”. Non mi piace lo stile e quando si presentano tali situazioni, dove la scelta è finire il libro e morire di cefalea o stare bene,  di solito propendo sempre per quest’ultima.

Francesco Fioretti, pur con i suoi difetti, si è ben giostrato parlando del paradiso ed ambientandolo in tempi andati. Dan Brown ovviamente ci regala un’ambientazione attuale, di sicuro di grande presa sul pubblico, e come accade sempre nelle sue opere un thriller storico da cui molti faticano a staccarsi perché perfetto per le loro esigenze culturali.  Lo scenario di Inferno, inutile dirlo, sarà Firenze. Ma non la cittadina solare ed emozionante tipica dei percorsi turistici dove tutto brilla ed è perfetto, ma una città nascosta, segreta, dove l’ inferno dantesco diventa molti di più che una serie di versi egregiamente composti e allegoricamente suddivisi.

Ancora una volta, come da sempre accade, il nuovo libro di Dan Brown sarà edito dalla Mondadori. Ed il suo lancio avverrà il prossimo 14 maggio in contemporanea con gli Stati Uniti e l’Inghilterra. Da questo punto di vista siamo fortunati: un esordio posticipato proprio nella nazione che fa da sfondo alla storia avrebbe decisamente stonato. E poi nel nostro paese lo zoccolo di fan di Dan Brown è duro ed ampio. Fare altrimenti sarebbe stato controproducente.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>