Dan Brown trova ispirazione a testa in giù

di Giada Aramu Commenta

 Come trovare l’ispirazione per scrivere un bestseller dopo l’altro? Come produrre un romanzo che, per l’ennesima volta, catturi il lettore e lo convinca ad acquistare tutte le opere successive? Dan Brown, scrittore di successo da poco in libreria con il suo ultimo romanzo Inferno, ci svela il suo segreto, una curiosità bizzarra che potrebbe però ispirare molti altri scrittori.

In un’ultima intervista con il Sunday Times, lo scrittore Dan Brown avrebbe ammesso di trovare l’ispirazione grazie alla “Inversion Therapy”, un tecnica di rilassamento un po’ particolare. Per rilassarsi e trovare ispirazione, infatti, Dan Brown si appende a testa in giù, una tecnica già utilizzata da molti artisti e che avrebbe aiutato anche lui a concepire e a scrivere, con impeto e grande foga, il suo ultimo romanzo.

Ma come funziona esattamente? Lo scrittore ha spiegato di possedere a casa l’attrezzatura adatta per poter mettere in pratica questa curiosa strategia e di farla ogni qualvolta la concentrazione e l’ispirazione vengano meno:

L’Inversion Therapy funziona, eccome. A me aiuta moltissimo: è sufficiente appendermi a testa in già nella struttura apposita che ho a casa e dedicare a se stessi il tempo per riposare a pensare a lungo. Rimango appeso all’attrezzatura e inizio a lasciarmi andare: cerco di non pensare a niente, lascio che il vuoto si appropri della mia mente. Proprio quando la mia mente inizia a rilassarsi, wow!, ecco l’idea perfetta per il mio libro!

La tecnica di concentrazione è a dir poco strabiliante e se avessimo avuto noi la fortuna di poter intervistare l’autore sicuramente gli avremmo voluto chiedere molte altre domande che inoltriamo qui anche a voi, nel caso in cui ci sia qualche curioso pensatore… Quante ore dopo i pasti si può iniziare l’Inversion Therapy? Chi aiuta a scendere e a salire il pensatore-pipistrello? Caro Dan Brown, le è mai capitato di scrivere le idee lampanti a testa in giù?

Chissà che ci legga, tra una riflessione e l’altra…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>