Stati Uniti, l’ebook raddoppia vendite rispetto al 2010

di Valentina Cervelli Commenta

Pur essendo in attesa di quando potremo asserire la stessa cosa per ciò che riguarda il nostro paese, è necessario rendere noto come negli Stati Uniti gli ebook abbiano sorpassato in termini di vendite percentuali i libri tradizionali.

A renderlo noto ci pensa Publisher.org, portale dell’Associazione americana degli editori. Rispetto lo stesso periodo dell’anno precedente, il libro elettronico ha venduto praticamente il doppio rispetto alla sua migliore perfomance.

Si è infatti passati dai 32,4 milioni di copie vendute nel gennaio del 2010 alle 69,9 milioni vendute nel gennaio 2011. Sullo stesso trend anche l’audiobook che, nonostante una forte crescita ed un buon 8% archiviato, non riesce però a far registrare gli stessi dati positivi degli ebook. Si tratta di una crescita che l’Associazione degli editori americani si aspettava, anche se non in questi termini.

Volendo analizzare il fenomeno, basta pensare che rispetto all’Italia ed altri paesi europei, gli Stati Uniti possono contare su una maggiore diffusione del formato elettronico coadiuvato soprattutto dall’inesistenza della barriera linguistica e dalla voglia e necessità degli operatori del settore di puntare su questa tipologia del mercato per risanare le casse dell’editoria.

Questo non significa però eliminare il libro tradizionale da concetto di vendita e della letteratura, ma va da sé che prezzi concorrenziali per ciò che riguarda supporti come e-reader e tablet, ed un maggiore sforzo da parte degli editori nel rendere disponibili titoli possibili ad un buon prezzo per i propri lettori, rappresentano il punto chiave per tentare di risollevare il mercato. A livello percentuale, il libro tradizionale ha perso l’1,9% di vendite nel corso dello scorso anno. Ovviamente, sebbene l’ebook abbia raddoppiato le sue vendite, il libro tradizionale continua a vincere ancora sul libro elettronico a livello statistico generale. Questo grazie soprattutto a una maggiore diffusione di romanzi e libri in edizione tascabile, meno costosi rispetto a brossure e libri rilegati.

Sicuramente, se gli e-reader continueranno ad essere venduti a prezzi accessibili, il sorpasso potrebbe rendersi più vicino di ciò che si crede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>