Ebook e poesia: un rapporto ben calibrato

di Valentina Cervelli Commenta

Poesia ed ebook , un rapporto collaudato ed interessante. Tra i generi letterari diffusi nella letteratura tradizionale quello della poesia è sicuramente il più controverso è di difficile distribuzione. Questo perché la sua comprensione non è immediata e rispetto al passato ha conquistato la nomina di genere ignorato e difficilmente pubblicabile.

Questo perché per la sua particolare composizione appare destinato ad un pubblico di tipo selezionato e anche se adeguatamente promosso, difficilmente nelle librerie si riesce a superare il limite di acquisto di mille copie ad autore.

È apparso però subito evidente che unire a questo genere letterario un supporto visivo digitale come l’ ebook equivale a dar modo ad autori ed editori di spaziare sia nella pubblicazione sia nel genere, ma soprattutto di aumentare esponenzialmente le vendite rispetto ai normali canali di distribuzione. Quelle che erano mille copie vendibili possono arrivare ad essere il doppio ed anche di più. Su questo le statistiche del settore sono molto chiare.

Anche per questo sono sempre di più le case editrici emergenti e meno conosciute ad investire sulla poesia, ottenendo risultati discreti. Un trend questo sottolineato anche dall’Associazione italiana Editori, che ha rilevato come una metodologia di tipo informatico possa catturare l’istantaneità dell’opera e dare modo alla stessa di essere distribuita senza difficoltà al grande pubblico. Nonostante si tratti di poesia e non di prosa.

I dati di vendita degli ebook nel 2010 hanno contribuito ad incoraggiare le case editrici ad investire i propri sforzi  e le proprie risorse nella pubblicazione di nuove opere in poesia. Nello specifico le statistiche parlano di almeno 1 milione di persone disposte a scegliere il libro elettronico rispetto a quello tradizionale, senza contare che i titoli disponibili in commercio solo nell’ultimo anno sono praticamente triplicati. E tra di loro, sottolinea l’Associazione italiana editori, vi sono anche le raccolte di poesia un tempo difficilmente commerciabili.

Questa nuova e rinnovata spinta verso un genere letterario  elitario può rappresentare un nuovo punto di inizio per il settore editoriale. Soprattutto se i differenti interlocutori del mercato saranno in grado di sfruttare appieno tutte le caratteristiche che gli ebook e il progresso digitale hanno apportato negli ultimi tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>