Aie, è boom di crescita per le librerie online

di Valentina Cervelli Commenta

Ne abbiamo parlato spesso: il lettore va dove lo porta il prezzo (più basso). E non rappresenta un caso e non stupisce quindi scoprire che nel 2010 il numero delle librerie online sia cresciuto in modo sostanziale, superando la soglia del 24,5 %. Nuovo trend degli italiani? Non proprio, semplicemente una necessità trasformatasi con il tempo in una vera e propria virtù. E per più di un protagonista del mercato letterario.

La crescita straordinaria delle librerie online, salita del 24,5%  non si è però allargata al mondo degli ebook: il libro elettronico cresce con lentezza e di meno, ma non è anche questo un dato che stupisce. Soprattutto fino a che il momento nel quale le persone potranno contare su un dispositivo di buona fattura ad un costo sostenibile e su degli ebook a giusto prezzo non arriverà. Tutto questo emerge direttamente dal Rapporto sullo stato dell’editoria in Italia 2011, a cura dell’ufficio studi dell’Aie, l’associazione degli editori italiani, presentato nel giorno dell’inaugurazione della Fiera di Francoforte e riguardante l’andamento del mercato nel 2010.

Tornando ai venditori online, si sostiene nella analisi che tutto ciò non sia dovuto semplicemente all’entrata di nuovi interlocutori nel settore come Feltrinelli ed Amazon, ma soprattutto per una volontà delle persone che acquistano libri di cambiare canale. Ciò, fate attenzione, non significa però che a rimetterci siano le librerie tradizionali:  nonostante l’exploit delle vendite in rete infatti, il comparto di vendita fisico ha fatto registrare una crescita del 2,6% per 1,1 miliardi di euro.

Cambiamenti sono al contrario stati registrati in merito alla conduzione delle librerie: scende la tipologia famigliare a favore delle grandi catene di distribuzione che confermano una crescita del 3%, già iniziata nei giorni scorsi. Grande rilievo specialmente negli ultimi due anni è stato acquisito dalle fiere del libro, che hanno man mano conquistato la fedeltà dei lettori attraverso iniziative studiate ad hoc e coinvolgimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>