Libri, come cambia il mercato: scendono i prezzi, sale l’ereader

di Valentina Cervelli Commenta

Gli editori sono in fase di mutamento. I segnali iniziano finalmente ad arrivare. Anche se non ancora come tutti ci aspetteremmo è ormai consuetudine, girando per librerie e ebookstore, notare  che i prezzi stanno incominciando ad essere ritoccati, ma al ribasso. Un segno che unito alle vendite alle stelle di tablet ed ebook, rappresenta l’inizio di una vera e propria rivoluzione.

I dati parlano chiaro:  secondo gli analisti, si arriveranno a toccare i 414 milioni di tablet venduti entro il 2015, ai quali si aggiungeranno quasi sicuramente i 68 milioni di ereader previsti per lo stesso lasso di tempo. Numeri che superano di gran lunga l’attuale mercato dei personal computer e che danno il segno delle potenzialità dell’ebook rispetto al libro cartaceo.

Non è un segnale di poco conto per gli editori questo. Soprattutto per quelli ancora esclusivamente focalizzati sul cartaceo costretti, forse anche loro malgrado,  a scendere con i costi presentati al consumatore. Festività a parte, sembra che l’attenzione delle case editrici si sia finalmente rivolta anche ai clienti. E sempre di più, analizzando ciò che librerie e ebookstore ci propongono, ci si rende conto di come l’immissione dell’ebook stia seriamente modificando il mercato.

Il prezzo contenuto di alcuni rivenditori, Amazon ne è un esempio perfetto, sta portando molti distributori di libri ad abbassare il prezzo per reggere il ritmo della competizione. Il “guadagnare” qualche centesimo di meno per il delaer, si trasforma in più copie vendute, che generano maggiore guadagno. Ed è inutile illudersi. A causa dei prezzi  ormai il consumatore cede con più facilità alle lusinghe del digitale, e sicuramente va, parafrasando un noto libro, “dove lo porta il porta il portafoglio”.

A conti fatti, la crescita di ereader e tablet  e la diffusione dell’ebook come formato “letterario” non deve spaventare i più “puristi” ma deve essere concepito come segno ineluttabile del progresso e come cambiamento positivo per i lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>