Kindle, nuovo ereader finalmente a colori?

di Valentina Cervelli Commenta

Abbiamo imparato con gli anni che quando si parla di ebook a colori, Amazon ed il suo Kindle sono sempre i primi soggetti ad essere chiamati in causa.  Come possibili innovatori. Forse però questa volta ci siamo sul serio, almeno stando agli ultimi gossip a riguardo.

Per tantissimo tempo si è parlato di un ereader Kindle a colori, di qualità molto alta e con tecnologia simile a l’e-ink.  La possibile collaborazione del colosso di Jeff Bezos con la Liquavista, da tempo al lavoro sull’electrowetting, ci porta dal campo delle ipotesi a quello delle indiscrezioni. Comprendiamo che per molti di voi si tratta di parole senza senso, quindi tenteremo di spiegarvi di cosa stiamo parlando.

Per electrowetting si intende una particolare tecnologia per costruire i display e-ink nettamente superiore all’attuale perché in grado di modificare positivamente le prestazioni degli schermi. Da qualsiasi punto di vista. Attualmente gli schermi e-ink  permettono di visualizzare solo 16 tipi di sfumature di grigio tramite la combinazione di titanio e parti di olio mentre, attraverso la lavorazione dell’elettrowetting, ad un costo competitivo si potranno avere i colori senza toccare minimamente l’autonomia della batteria, fattore importantissimo per un ereader che si rispetti. Questa tecnologia, passateci i termini semplicistici, aggiunge in pratica uno strato di acqua colorata artificialmente alle parti di olio, portando la luce a riflettere i colori e non solo le sfumature di grigio come ora.

Si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione nel campo dei lettori ebook. In modo così netto che potrebbero cambiare anche molte dinamiche all’interno del mercato degli ebook e non solo in casa Amazon. Si potrebbe addirittura arrivare ad una riapertura della sfida tablet-ebook. Chissà. Non ci resta che vedere se effettivamente entro la fine dell’anno qualcosa cambierà seriamente e se Amazon sarà in grado di cavalcare, come sembra, questo particolare “cavallo”. Voi che ne dite?

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>