Ereader a colori: Amazon compra Liquavista?

di Valentina Cervelli Commenta

Sebbene si abbia l’impressione nel mercato che l’ereader stia per essere messo da parte, c’era un tempo non molto lontano nel quale le diverse case di produzione si davano battaglia per conquistare possibili nuove tecnologie, ereader a colori in primis. Samsung “prese” Liquavista nel 2011. Ora vuole rinunciarci. Ed Amazon è interessata.

Già a gennaio si parlava di una possibile collaborazione tra l’azienda e Amazon. Senza dimenticare che l’e-ink a colori  era  la promessa che l’acquisizione di Liquavista portava con se in Samsung. I tempi cambiano, il mercato si evolve e giustamente, nulla da eccepire, un’azienda può cambiare i suoi piani. Quella coreana ha deciso di liquidare in qualche modo il suo acquisto. Dall’altra parte, i bene informati sussurrano vi sia Amazon interessato all’affare  E’ innegabile che solo Kindle tenga bene il passo degli ereader e che in grande maggioranza sia questo dispositivo quello preferito da coloro che vogliono semplicemente un mezzo per leggere libri elettronici. Due più due fa sempre quattro: Jeff Bezos può essere l’unico a riuscire a sviluppare un ereader e-ink a colori ed a guadagnarci sopra.

Secondo ciò che emerge da varie voci di corridoio le due aziende stanno trattando su un accordo vantaggioso per entrambe. Non dobbiamo dimenticare che a livello pratico parliamo di un interlocutore che sul mercato vale circa 100 milioni di dollari, fondato nel 2006 e senza dubbio uno dei maggiori protagonisti mondiali per ciò che riguarda la creazione di display, partendo da quelli a colori fino ad arrivare ai progetti di quelli circolari a basso consumo, che potrebbero avere un grande utilizzo in accessori come orologi ed altri dispositivi di consumo. Al momento né Amazon né Samsung confermano qualsiasi voce a riguardo. Forse perché in fin dei conti, sebbene l’e-ink a colori non rappresenti più un investimento ottimale, potrebbero esserlo altre tecnologie. E questo Samsung lo sa. Non ci resta che attendere per vedere se sarà un nulla di fatto o se Amazon abbia trovato la maniera di assicurarsi un gran bel colpo anche in questo caso.

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>