Io ti guardo di Irene Cao, risposta italiana alle “50 sfumature”

di Valentina Cervelli Commenta


E’ appena uscita sul mercato Irene Cao e abbiamo l’impressione che sentiremo molto parlare di lei. Il suo “Io ti guardo” è il primo volume di una trilogia che risponde in italiano a “Cinquanta sfumature di grigio”, Sylvia Day ed alla recente svolta erotica del mercato.

Irene Cao almeno, nonostante la copertina ci faccia immaginare diversamente, sembra aver messo da parte bondage e frustini vari. Per la giovane esordiente di Pordenone la Rizzoli ha pensato ad una uscita ben cadenzata della trilogia. La prima è avvenuta il 4 giugno, il secondo volume, “Io Ti sento” uscirà il 19 giugno, mentre l’episodio conclusivo, “Io ti voglio”, arriverà tra gli scaffali delle librerie il prossimo 10 luglio. Un overdose di sesso per i lettori.

Di sicuro daremo lei una chance, non solo perché sicuramente diverrà il nuovo fenomeno italiano e con molta probabilità verrà facilmente sdoganata anche all’estero, ma perché si discosta per sua stessa ammissione dallo stile di Indigo Bloome della quale grazie alle nostre recensioni avete potuto avere uno sguardo ravvicinato. I protagonisti principali della serie di Irene Cao sono la restauratrice Elena e lo chef Leonardo. Una storia che coinvolgerà ovviamente ampie dosi di sesso, ma che l’autrice definisce “emozionale”. Niente di meccanico ma “scuotimento dei sensi”. L’ambientazione ad ogni modo, tra Venezia, Stromboli e Roma dovrebbe poter promettere bene, anche se ci riserviamo ulteriori commenti dopo aver letto l’opera.

La scrittrice tende a volersi discostare anche da E.L. James, sebbene le riconosca la capacità di aver sdoganato il genere nei confronti del grande pubblico. Per scrivere i suoi libri Irene è stata chiusa in casa per 8 mesi, periodo che definisce molto simile ad una “gravidanza”, ma che le è servito anche per fare il punto della situazione sulla sua vita. Vi lasciamo con la sinossi di “Io ti guardo”, sperando che il libro possa superare il suo “limitante” riassunto per lettori.

Elena vive a Venezia, la sua città, che da ventinove anni la inebria con la sua bellezza. Fa la restauratrice ed è impegnata a riportare alla luce un affresco in un palazzo storico della Laguna. L’arte è tutto il suo mondo, e proprio di questo la rimprovera Gaia, l’amica di sempre, che cerca di trascinarla ogni sera a una festa diversa.

Ma Elena è fatta così, al caos della mondanità preferisce la tranquilla amicizia con Filippo, che ha tutte le carte in regola per diventare il suo uomo ideale. Almeno fino a quando arriva Leonardo, inquilino indesiderato nel palazzo in cui lei sta lavorando. È un famoso chef di origine siciliana, chiamato a Venezia per inaugurare un nuovo ristorante.

Quelli dell’alta cucina non sono gli unici segreti che custodisce, perché Leonardo ha colto la vera essenza di Elena: dentro di lei è imprigionata una carica sensuale che solo lui potrà liberare. In un cammino iniziatico alla scoperta di tutti i sensi del piacere che ha una sola condizione: Elena non dovrà innamorarsi di lui. Ma questo patto crudele e impossibile li costringerà a fare i conti con una feroce verità: non si può combattere contro se stessi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>