Incontri Proibiti – La tentazione, di Indigo Bloome: recensione

di Valentina Cervelli Commenta

Partiamo da un presupposto importante prima di parlare della mia recensione di “Incontri proibiti-La tentazione” di Indigo Bloome: non nominate mai ad un parente lontano il titolo di un libro qualsiasi senza specificare se vi piaccia o meno. Ve lo ritroverete tra le mai. Ergo, ecco per voi la seconda puntata del mio rapporto con gli scritti erotici dell’autrice.

Posso dirvi immediatamente una cosa. Cambierà pure l’ordine degli addendi, ma per la proprietà commutativa  ( o transitiva, vabbè in matematica non ero un genio, N.d.R.) il risultato rimane sempre lo stesso. Fermo restando che magari Indigo Bloome sarà pure un’autrice piena di talento, ma per quale motivo si è buttata sul libro erotico? Sarebbe la prima domanda che le porrei ad avere la possibilità di intervistarla. Perché detto fuori dai denti, la “scienziata” pazza e ninfomane è rimasta tale.  Con tutti gli annessi e connessi del caso di una storia semplicemente assurda nel suo svolgimento.

Ma siccome siete forse masochisti quasi quanto me, che mi sono azzardata a leggere anche questo secondo volume,  sappiate che i difetti del primo libro sono gli stessi che ritroverete nel tomo successivo. In qualche modo, nel senso perverso del termine, sono quasi confortanti: l’unica cosa reale di una trama noiosa e prevedibile e di uno stile che potrebbe essere decisamente migliore e che mi ha riportato effettivamente a rivedere qualche pagina delle “Cinquanta sfumature di Grigio”.

Sono stata davvero cattiva ed E.L. James non se lo meritava poi tanto comparata a Indigo Bloome che bontà sua… ben presto ci delizierà anche con il terzo episodio. Dato che non voglio esprimere altro, vi lascio con la sinossi del libro, che sarà in grado sicuramente di darvi una idea. Soprattutto perchè ho ceduto e come non mi capitava da anni ho detto basta dopo aver superato la metà del romanzo. Mica so se ce la farò con il terzo, vi avverto.

Alexandra Blake è una psicologa di successo e ha una vita felice, grazie anche all’incontro inaspettato con il suo ex amante Jeremy Quinn, che le ha permesso di esplorare le sue fantasie erotiche più oscure. Arrivata a Londra per incontrarlo, improvvisamente viene rapita e si trova nel bel mezzo di una lotta tra multinazionali farmaceutiche senza scrupoli. Proprio per le particolari caratteristiche del suo gruppo sanguigno sarà costretta a offrire il proprio corpo per esperimenti sessuali finalizzati alla produzione di un medicinale che stimoli la libido femminile. Ma a quale costo? Cosa potrà fare Alexandra per sottrarsi a questi esperimenti? Ma soprattutto, vorrà davvero farlo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>