Instant English: impara l’inglese con John Peter Sloan

di isayblog4 Commenta

La lingua inglese per gli italiani, si sa, rappresenta da sempre un tasto molto dolente, un muro invalicabile, un terreno scivolosissimo fatto di tante frasi imparate a casaccio come “The pen is on the table” e “Good Morning Mr. Brown”. Tra tutti i manuali dedicati allo studio della lingua però, ce n’è uno che che in particolare ha catturato l’attenzione dei lettori, del pubblico e dei media, stiamo parlando di Instant English, manuale di self-study di John Peter Sloan. Il libro, denso di regole e risate, si presenta come un volume bicolor molto schematico che potrà forse intimidire il lettore spaventato ma che, col tempo, riesce a farsi apprezzare, soprattutto da chi non ama leggere troppe nozioni e desidera andare subito al nocciolo della questione.

Il punto di forza del manuale di John Peter Sloan è la semplicità con cui vengono spiegate le regole grammaticali e i modi d’uso della lingua che, pagina dopo pagina, vengono affrontati con pochi ma efficaci esempi, creati ad arte per catturare l’attenzione del lettore e dello studente più pigro che riuscirà ad imparare, capitolo dopo capitolo, le parole chiave giuste per affrontare ogni tipo di situazione, dalla riunione di lavoro fino al momento di svago.

Instant English è pensato per lo studente italiano che intende iniziare a studiare la lingua da zero anche se è forse più consigliabile per chi possiede già buone basi linguistiche; il libro non è infatti dotato di cd o materiale di ascolto creando così forse qualche lacuna di tipo fonetico alla quale l’astuto Sloan pone rimedio con piccoli e divertenti accorgimenti. Un esempio? Se non riuscite a pronunciare la “h” inglese pensate di dover pulire i vostri occhiali: toglieteveli, prendeteli tra le mani e appannate le lenti con il vostro fiato… Fatto? Bene, avete appena pronunciato correttamente la “h” inglese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>