Come organizzare la libreria di casa

di Barbara 5

Che tipo di libreria avete scelto per la vostra casa? Molti amano librerie classiche, in legno scuro, che si danno un tono, insomma. Altri prediligono le quelle più agili ed economiche dell’Ikea. Poi ci sono i lettori che amano far interagire i libri con soprammobili, piante, cornici fotografiche.

Io tendo a lasciare i libri da soli, ma non perché non mi piace mischiare diversi oggetti tra loro. Solo che conosco il mio livello di sbadataggine e ci metterei davvero poco a far precipitare vasetti e cornici nel tentativo di estrarre un volume qualsiasi. La domanda di oggi, comunque, è: come organizzo i libri? Quale ordine seguo nel disporli sulle mensole?

In teoria, dovremmo seguire il criterio più semplice del mondo: l’ordine alfabetico. Ci consente di ritrovare facilmente i volumi e, a dispetto di quanto si possa credere, dona anche un bell’aspetto alla libreria.

In pratica, invece, credo che ognuno di noi dovrebbe chiedersi come usa i libri che ha in casa. Ovvero: se li consultate raramente, allora l’ordine suddetto va benissimo.

Se invece, come me, avete preferenze molto marcate, allora dovreste riservare un settore della libreria ai libri che rientrano in tali preferenze. Ad esempio: tutti i gialli, i saggi storici, i romanzi di fantascienza e così via.

Per qualcun altro, invece, può andare bene l’ordine secondo le case editrici oppure un ordine che si basa sulla memoria fotografica più che sui nomi degli autori. Non vi capita mai, ad esempio, di ricordare perfettamente a quale collana appartiene un libro, ma non chi l’ha scritto?

Se poi avete così tanti volumi da doverli disporre su due o tre file, per prima cosa cercate di capire se potete donarne alcuni alla biblioteca locale (siate onesti, troverete titoli che giacciono sepolti da anni e che non consigliereste neanche agli amici). Poi lasciate in bella vista i libri d’arte o quelli con le copertine più colorate.

Infine, non guasta organizzarsi un vero e proprio schedario, a mano o sul pc, che ci consenta di ritrovare facilmente i volumi (astenersi traslocatori frequenti. Ora tocca a voi, lettori di Libri e Bit: come avete organizzato, se l’avete fatto, la vostra libreria?

Photo Credits | Alexandre Dulaunoy su FLickr

Commenti (5)

  1. Appena montata la mia libreria ha preteso un ordine per genere, e l’ho accontentata. Poi ha prevalso la mia follia e ora mi ritrovo Carver accanto ad Asimov. 🙂

  2. Accostamento decisamente interessante 😀

  3. A quanto vedo sono l’unico che predilige l’ordine cronologico! Io parto dagli autori Greci arcaici in alto a sinistra, fino ad arrivare agli autori contemporanei nell’ultima fila, a destra!

    1. Questa, credimi, non l’avevo ancora sentita, ma complimentoni: non è da tutti avere i Greci arcaici né la pazienza certosina di dedicarsi ad un ordine cronologico 😀

  4. Parole sante.. io li metto in ordine di gradimento personale. Ergo quando si vede la mia libreria abbiamo Stephen King, J.K. Rowling, Stephenie Meyer, Charlotte Bronte, Anna Frank e similari e Brizzi e De Carlo. :D. Il tutto condito da qualche scrittore italiano/straniero ottocentesco e libri umoristici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>