Tre motivi per leggere libri di esordienti

di Valentina Cervelli Commenta

Oggi vogliamo analizzare con voi tre motivi per i quali un lettore interessato ad avere sempre il meglio dall’esperienza della lettura debba leggere anche i libri di esordienti. Soprattutto ne caso non sappia nulla di loro. Attenzione: intendiamo sia nel caso di editoria comune sia di autopubblicazione.

Anzi, se ce lo concedete, dobbiamo ammettere che spesso e volentieri le migliori sorprese, le abbiamo avute proprio leggendo questi tipi di pubblicazione, come ci è accaduto con Roberto Pellico. Vediamo ora insieme i motivi per i quali, secondo noi, dovreste buttarvi più di sovente su questa tipologia di libri.

1) Si tratta di testi spesso più “liberi”. Se state storcendo il naso davanti a questa definizione, sappiate che intendiamo il fatto che in quanto a stile, impostazione e soprattutto storie il non tentare di rientrare in un determinato canone voluto o richiesto alla lunga dalle case editrici più grande dà modo al lettore di conoscere trame che difficilmente andrebbe letto. Si tratta di un ragionamento valido per alcune nicchie in particolare, ma insomma, applicabile a qualsiasi genere.

2) Si ha la possibilità di contattare con più facilità l’autore. Potrà sembrare un atteggiamento da “bimbominkia”, ma vi è mai capitato di poter discutere con un autore del libro che ha scritto chiedendo delucidazioni? Per pubblicità, egocentrismo o semplice interesse verso il lettore, gli scrittori esordienti si prestano con più facilità ad un rapporto diretto con gli autori, anche grazie ai social.

3) Costano di meno. Sempre lì si va a finire, ma spesso quando il libro è di un esordiente, ancor di più se frutto di self publishing, il prezzo spesso è più basso. E se il libro poi non piace, ci si rimane meno male, diciamocela tutta. Se invece il libro è gradito in maniera particolare, si ha avuto l’impressione di aver contribuito un pizzico al successo, e ci si sente spinti a seguire lo scrittore anche nei libri successivi.

Photo Credit | SXC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>