Il professore, di Charlotte Bronte: recensione

Va detto immediatamente: non è così scontato amare “Il professore” anche se si amano alla follia Charlotte Bronte e la sua Jane Eyre. Questo perché in qualche modo ed a prescindere dalla data di pubblicazione, ad uscire fuori è l’anima più “rompiscatole” dell’autrice.

Cinque autori classici da leggere

cinque autori classici leggere

Oggi vi consiglieremo ben cinque autori classici da leggere. La scelta è stata fatta da una persona che solitamente non ha particolare dimestichezza con il genere. Ciò significa che si tratta quindi di scrittori potenzialmente adatti a chiunque  a prescindere da gusti di genere e scrittura personali.

Charlotte Brontë: trovata una fiaba inedita

Non è insolito che, ripulendo le zone più nascoste di mansioni ottocentesche e musei celebri, si trovino reperti dei quali non si conosceva l’esistenza: scritti mai pubblicati, bozze annotate su vecchi fogli anneriti dal tempo e immagini storiche finalmente ritrovate dopo secoli. A far sognare ora tutti i lettori e gli amanti della letteratura inglese è una fiaba inedita della scrittrice Charlotte Brontë, autrice di Jane Eyre e rappresentante del XIX secolo inglese letterario.

Venduto il manoscritto di Charlotte Bronte

Quello che vedete in fotografia è il manoscritto inedito e assolutamente originale della scrittrice Charlotte Bronte, un reperto storico incredibile venduto all’asta nella bella e fredda Londra per 690.850 sterline (821.687 euro) al Musée des Letteres et Manuscrits di Parigi. La cifra di vendita del manoscritto è doppia rispetto a quella proposta inizialmente, una piacevole sorpresa per la casa d’aste londinese.

Libri: come si estraggono le sceneggiature?

Come si estraggono le sceneggiature dai libri? E’ una domanda che mi sono sempre posta e che è balzata alla mia mente subito dopo aver avuto l’opportunità di visionare la nuova versione in lingua originale, quella del 2011, di Jane Eyre, unico classico della letteratura inglese che posso ammettere, senza problema alcuno, di amare visceralmente. E proprio per tal motivo mi chiedo come sia stato possibile rovinare un capolavoro nella maniera in cui è avvenuto.

Jane Eyre: al cinema dal 7 ottobre

Arriva nelle sale il sette ottobre la nuova versione cinematografica di Jane Eyre. La protagonista è interpretata da Mia Wasikowska, il protagonista da Michael Fassbender e la governante da Judy Dench (attrice che da sola rende il film interessante). Mi chiedo se reggerà il confronto con la didascalica versione di Zeffirelli, che aveva però una credibilissima Charlotte Gainsbourg come protagonista.

Io intanto rendo onore a chi ha realizzato il trailer, che è davvero assolutamente inquietante, come il romanzo d’altronde e come la vita della stessa Charlotte Bronte, che lo scrisse. Per quanto, infatti, Jane Eyre sia una delle più famose storie d’amore mai raccontate, non è certo un libro tutto svenimenti e corteggiamenti.

Dona Bol: le scelte di Libri e Bit – 23 Maggio

Siamo arrivati all’ultimo appuntamento dell’iniziativa della BOL, intrapresa anche da noi di LibrieBit. Dopo aver visto e curiosato tra le classifiche di Titti e Giada, oggi potete curiosare sulle mie di scelte. E sui libri che hanno rappresentato per me qualcosa nel corso di questa vita.

Si tratta di testi variegati, in alcuni casi di più difficile comprensione ma generalmente adatti a lettori di ogni età. Se dovessi collegarli ad una età, li collegherei all’adolescenza, ed alla necessità appropiarsi della propria identità, anche se, come vi spiegherò a breve, sono di “epoche” e tipologia differente.

I classici: Jane Eyre di Charlotte Bronte

Un classico della letteratura romantica inglese, mai fuori moda ed in un certo qual modo fortemente femminista: Jane Eyre, di Charlotte Bronte.

Spesso sottovalutata rispetto alla sorella Emily ed al suo “Cime Tempestose”, Charlotte deve tutta la sua fortuna, postuma, alla storia dell’orfanella Jane e di come, attraverso una vita difficile, fatta di poche gioie e molti dolori, sia riuscita a realizzarsi appieno come donna. Molte le trasposizioni del romanzo, a partire dall’omonima di Franco Zeffirelli, fino ad arrivare a quella di prossima uscita del regista Cary Fukunaga .