Il rosmarino non capisce l’inverno di Matteo Bussola, recensione

di Valentina Cervelli Commenta

Spread the love

Il rosmarino non capisce l’inverno di Matteo Bussola è una raccolta di storie focalizzate sull’universo femminile e le sue differenti sfaccettature. Un’opera che forse poteva essere meno frettolosa in alcuni aspetti.

Uno spaccato da conoscere

Ma ciò non toglie che si tratta comunque di un volume che meriterebbe di essere letto da tutti. Sia dalle donne perché ci si può facilmente riscontrare all’interno nei racconti, sia dagli uomini che forse potrebbero capire qualcosa di più. Di cosa? Di questo universo così particolare. Il rosmarino non capisce l’inverno di Matteo Bussola è uno di quei libri che o li si ama o li si odia. Ma non per il tema, quanto per il sottotesto che ne può uscir fuori.

Leggendo Il rosmarino non capisce l’inverno di Matteo Bussola infatti si rimane positivamente colpiti dalla narrativa, a prescindere dall’essere un lettore affezionato o meno. Ma al contempo si sente un po’ un giudizio eccessivo talvolta nei confronti del lettore. Come se di fondo ci fosse un messaggio che sottolinea come le donne alla fine rimangono incomprensibili.

Il rosmarino non capisce l’inverno titolo azzeccato

Ed è una sensazione che ha anche il lettore di sesso femminile. Il quale non sempre condivide questo approccio dato che, con un po’ di impegno, capire questo universo non è poi così difficile. Anche perché le storie che l’autore condivide sono quelle che possiamo incontrare nella vita di tutti i giorni. Una vedova che scrive al marito, un’adolescente che si innamora della sua amica del cuore, figli che tentano di perdonare madri e anziani che raccontano segreti terribili ai propri badanti.

E proprio il fatto che i personaggi siano delle persone comuni che rende questo libro interessante da leggere. E la ragione stessa per la quale e facile per ogni donna immedesimarsi in quelle che vengono raccontate tra queste pagine. A livello tecnico, se dovessimo fare un appunto, probabilmente l’unico che ci sentiremmo di fare è il prezzo rispetto alle pagine offerte.

Ma in fin dei conti è una spesa che ci sentiamo di consigliarvi, anche solo per avere uno spaccato di vita molto chiaro. Non è semplice che questo avvenga quando si parla gli esponenti del sesso femminile. È più facile che vengano stereotipate e in questo caso non accade eccessivamente.

Il rosmarino non capisce l’inverno di Matteo Bussola quindi è un libro consigliato ma con attenzione. Questo perché, lo ripetiamo, il sottotesto soprattutto verso la fine inizia a pesare dando l’impressione che la conclusione sia stata un po’ troppo frettolosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>