Romanzi per l’estate, romanzi per l’inverno

di Barbara Commenta


La pila dei libri che ingombra il vostro comodino subisce cambiamenti con l’arrivo della bella stagione e poi ancora in autunno? La mia sì. Sebbene il tempo che ho a disposizione per leggere sia sempre lo stesso, i miei gusti si modificano radicalmente con l’arrivo dei primi freddi.

Se in estate tendo a prediligere racconti e narrativa leggera, d’inverno divento dipendente da romanzi superiori alle trecento pagine e non mi riferisco certo a romanzi di chick lit. Chissà perché quegli scrittori che d’estate mi sembra producano solo mattoni indigesti, a dicembre diventano i miei migliori amici.

So che sul finire di maggio avevo sostenuto che anche l’estate è un buon momento per leggere autori di un certo valore narrativo. Lo penso ancora adesso, soprattutto se il lettore che si prepara a comprare un libro non legge abitualmente nulla in inverno.

Tuttavia, io sono una super lettrice, sorpasso abbondantemente la media nazionale citata nei sondaggi. Come se non bastasse, col freddo trovo irresistibili i romanzi storici, che un tempo non mi piacevano affatto. Chissà perché le storie ambientate in epoche antiche mi trasmettono calore, sebbene allora si disponesse solo di qualche camino (e parliamo di gente ricca).

Quali saranno dunque i romanzi che mi faranno compagnia in questo prossimo autunno inverno? Non ho ancora deciso, ma penso che mi lancerò su una delle opere di Anthony Trollope, pubblicate in Italia da Sellerio.

Trollope, autore inglese dell’800, contemporaneo di Dickens, si inventò una città e intorno ad essa e ai personaggi che la animavano costruì un poderoso ciclo di romanzi conosciuti come Cronache del Barsetshire. Il primo, L’amministratore, conta solo 324 pagine, contro le 700 del secondo romanzo del ciclo e narra di una storia d’amore piena di dilemmi morali.

Staremo a vedere. Intanto vi chiedo, anche i vostri gusti mutano col mutare delle stagioni? Avete mai letto Trollope? State già pensando al romanzone che vi aspetta in inverno o avete solo tempo per racconti da leggere prima che arrivi la vostra fermata del treno?

Photo Credits | arriba su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>