Presentazione di Severina, di Rodrigo Rey Rosa

Spread the love

Severina, Rodrigo Rey RosaI lettori amano i libri che parlano di libri, soprattutto chi ama la lettura e sogna un giorno di poter scrivere una propria opera da pubblicare, acquistare e rileggere. Tra i libri che parlano della scrittura e della lettura, Rodrigo Rey Rosa scrive e pubblica con Feltrinelli il romanzo Severina, un’opera misteriosa che racconta la storia di una ragazza affascinante, che dà il nome al romanzo, e che mostra una vera e propria passione per i libri tanto da rubarli nelle librerie della sua città e farli scomparire all’interno della sua abitazione. Sulle sue tracce si metterà un libraio e aspirante scrittore che traccerà il profilo della ragazza analizzando le opere rubate dagli scaffali…

Ecco la presentazione ufficiale di Severina:

Un giovane libraio aspirante scrittore sorprende una ragazza di singolare bellezza a rubare libri raffinati e andarsene dribblando abilmente la barriera antitaccheggio. Non la ferma, si limita ad annotare i titoli sottratti, sperando che lei torni per una delle letture di poesia che organizza con i suoi soci, tutti ferventi bibliofili. Presto la potenziale nemica diventa la sua ossessione sentimentale: le parla, la segue, la bacia dopo una perquisizione tra gli scaffali, consenziente e carica di valenze erotiche. Nonostante cerchi di ricostruirne la personalità attraverso il catalogo delle sue scelte come lettrice, sulla vita della sfuggente Severina scopre poco: abita in una pensione con quello che sembra l’anziano padre, il quale legge con lei tutti i libri prelevati nelle librerie e paga il conto quando i proprietari lo reclamano. Il libraio si trasferisce nella stessa pensione per starle più vicino, ma invano. Severina è la storia, che fluttua con freschezza chagalliana, di due passioni intrecciate: l’amore e i libri. Due passioni che colpiscono nel profondo e irrimediabilmente. Grazie all’amore, il libraio-lettore adotta un nuovo e radicale modello di esistenza vissuta completamente attraverso i libri e per loro. Abbandona la propria identità e solitudine ed entra a far parte della balzana e letteraria stirpe di Otto e Severina, nocchieri di navigazioni lungo le maree e le correnti dei libri.

Lascia un commento