Presentazione di “Ci sono anche io” di Roberto Pellico

di Valentina Cervelli Commenta

 Abbiamo imparato a conoscere Roberto Pellico attraverso le pagine del suo libro “A pochi passi da te“, dove raccoglieva una serie di racconti a tematica gay inerenti l’amore, mai volgari o noiosi. Oggi torniamo a parlarvi di lui grazie a “Ci sono anche io”, nuova opera dell’autore, resa disponibile in self publishing dallo stesso sul sito di Amazon. Una storia, come la definisce l’autore, ” di gioventù, alla quale dare il giusto spazio.

Servizi come quelli offerti dal grande colosso americano danno modo a qualsiasi autore, ancor più a quelli emergenti come Pellico, di poter spaziare con maggiore tranquillità all’interno del mondo dell’editoria e quindi dare modo ai propri estimatori di poter godere in maniera più ampia e netta. E va riconosciuto che senza ombra di dubbio le capacità narrative dello scrittore in questione ci sono e si vedono.

Quello che è ravvisabile in lui, è la capacità di rendere delle storie particolari,  facente parti di un settore (purtroppo) di nicchia come quello della letteratura gay, accessibili a chiunque. E’ come se questo scrittore fosse in grado, con autorevolezza ma al contempo con una estrema semplicità,  di rendere appetibile un boccone che per molti risulta amaro. Veniamo ora alla storia. In questo caso lasciamo direttamente parola all’autore:

La partenza per Milano del ventenne David somiglia a una fuga inquieta, disseminata di ricordi e speranze indefinite. Ad attenderlo c’è solo un’esile certezza, rappresentata da Marco, un uomo che David ha conosciuto su internet. Marco lo ospita mentre il ragazzo cerca di ambientarsi nella grande città, ma il loro rapporto è segnato presto da un’ombra: all’ipotesi di una relazione sentimentale si contrappone un timore che il ragazzo avverte fin da subito. Nel frattempo David conosce Alessandro, la nuova relazione sembra incantevole ma è complicata anch’essa, compromessa dal fatto che Alessandro è sposato e padre di due figli.
Intanto, ricordi e pensieri del protagonista si sgrovigliano pagina dopo pagina. Su tutti domina la figura del padre e una tragedia nascosta nel passato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>