Perché le donne non capiscono i romanzi di J. R. R. Tolkien

Alle lettrici di Libri e Bit chiedo di concedermi qualche capoverso prima di linciarmi e prego invece i signori lettori di non cominciare a sogghignare soddisfatti, perché c’è un perché se le donne, apparentemente, non capiscono i romanzi di Tolkien.

Solitamente, quando nomino Il signore degli anelli o Lo hobbit in presenza di un uditorio femminile, vedo occhi sgranati e teste che si muovono in senso di diniego, a meno che non faccia vedere loro Aragorn, interpretato da Viggo Mortensen e allora per un attimo si riprendono. Oserei dire che talvolta l’espressione è di malcelato disprezzo. Sembrano rimproverarmi: non vorrai mica dirmi che leggi questa roba da ragazzini?

Il fantasy non solo non è considerato, da molti, vera letteratura, ma specialmente dalle donne è considerato astratto, complicato e, per farla breve, assolutamente inutile. Quando le esorto non dico a leggere il libro, ma almeno a guardare il film mi rispondono che ci hanno provato, ma erano stufe dopo dieci minuti e comunque con tutti quei nomi non ci capivano niente.

Leggi il resto

Oriana Fallaci: i suoi ultimi giorni di vita in un film

“Morirò in piedi”, il libro di Riccardo Nencini che racconta gli ultimi giorni di vita di Oriana Fallaci, diventerà un film per ricordare la grande giornalista toscana.

Non bastano, quindi, i libri e le interviste per riportare alla memoria lo stimato lavoro della Fallaci. Nencini ha avuto il privilegio di incontrare la scrittrice due mesi prima della morte, avvenuta il 15 settembre 2006: una conversazione durata otto ore in cui si alternano ricordi di vita privata su morte e malattia (l’alieno, come era solita chiamare il cancro da cui era stata colpita) a considerazioni sui fatti della politica italiana e d’oltreoceano.

Leggi il resto

Un eBook per capire la rivolta in Tunisia

“Settanta chilometri dall’Italia. Tunisia 2011: la Rivolta del Gelsomino”. E’ questo il titolo del nuovo  eBook pubblicato da Quintadicopertina, casa editrice digitale nata nel maggio 2010 in cui si incontrano personalità differenti, ma accomunate dalla passione per la sperimentazione in ambito letterario.

E di esperimento si tratta anche questo caso di instant eBook, realizzato a seguito degli avvenimenti di questi giorni che hanno come teatro le sponde meridionali del Mediterraneo: cosa sta succedendo in Egitto? Qual è l’origine delle rivolte popolari che ha infiammato gli animi in Tunisia?

Stephen King, l’Ombra dello Scorpione diventa un film

Non fa in tempo a raffreddarsi la notizia della trasposizione su pellicola della saga fantasy de “La Torre Nera” , che Stephen King torna protagonista tra gli addetti ai lavori per un nuovo film liberamente ispirato ad una sua opera.

Parliamo di “The Stand”, tradotto in Italia sotto il nome de: “L’ombra dello scorpione”.

Leggi il resto

Petros Markaris: il giallista per chi non ama i gialli

Petros Markaris è uno scrittore greco che ho avuto la fortuna di conoscere, letterariamente s’intende, la primavera dello scorso anno. Premetto che non amo i gialli, non c’è niente da fare. Ho provato con Simenon, con Agatha Christie, con Conan Doyle. Ammiro la loro maestria nello scrivere, ma non riesco a lasciarmi affascinare dal mistero. Solo Camilleri è riuscito a conquistarmi, ma perché prima mi ha conquistata Zingaretti.

Un mio amico ha però insistito perché cominciassi a leggere La lunga estate calda del commissario Charitos. L’ho accontentato, per fortuna, e mi sono innamorata non solo dello stile di Markaris, ma anche delle storie che inventa e dello sguardo che ci permette di avere sulla storia della Grecia  degli ultimi decenni.

Il commissario Kostas Charitos, ogni volta che si trova alle prese con delle nuove indagini, si muove tra la cucina di casa in cui sua moglie lo rifocilla con una serie di tipici piatti greci, il suo ufficio, in cui non è particolarmente amato per i suoi modi poco deferenti, e la sua scassatissima automobile una 131 Fiat Mirafiori, priva di aria condizionata, che lo porta da una parte all’altra della città anche durante le estati torride.

Leggi il resto

Autopubblicazione: i consigli per stampare la propria opera

Dopo anni di lavoro, sudore e impegno e numerosi blocchi dello scrittore, ecco che finalmente ce l’avete fatta: avete scritto il vostro primo libro, la prima opera con la quale varcherete la soglia del mondo editoriale e di tutti gli scaffali delle librerie della vostra città.

Un sogno da realizzare e che, purtroppo, spesso sembra davvero impossibile a causa del mercato editoriale e dei macchinosi ingegni del mondo dell’editoria, un universo di carta e parole che spesso appare d’élite, soprattutto per i nomi meno noti. Come poter vedere allora la propria opera finalmente su carta?

Leggi il resto

Apple rifiuta applicazione Sony per e-book: è polemica

L’App Store di Apple dice no alla distribuzione della applicazione Sony per la lettura di e-book.  Il rifiuto, ufficializzato da parte del New York Times ha scatenato molte polemiche, specialmente nel cartello delle case editrici europee.

La motivazione, spiegano da Cupertino, va ricercata nella violazione di alcune norme della politica della Apple.

Leggi il resto

Knife, nuova rivista sul mondo del thriller e del mistero

Per tutti gli appassionati del genere thriller, ecco una nuova rivista, scaricabile gratuitamente in formato eBook, che non vi farà dormire la notte: Knife. Il numero zero è già disponibile dal 31 gennaio sul blog Nero Cafè, un network dedicato proprio alla letteratura di genere giallo e noir. Knife è una rivista bimestrale che ospita racconti inediti, recensioni, approfondimenti, interviste e news sul mondo del mistero.

Sono tanti gli scrittori, i giornalisti e i blogger che hanno deciso di partecipare a questo nuovo progetto editoriale, e tra i nomi più conosciuti nell’ambiente spiccano quelli di Valerio Varesi, autore di gialli da cui sono state tratte anche delle fiction, Barbara Baraldi, nota in Italia e all’estero per i suoi romanzi noir e per il recentissimo esordio nell’urban fantasy, ed Elisabetta Bucciarelli, vincitrice del Premio Giorgio Scerbanenco 2010 per il miglior romanzo noir.

Leggi il resto

I libri fondamentali per la biblioteca di casa

Ci sono libri che non dovrebbero mai mancare nelle nostre case? Non sto parlando del classico vocabolario della lingua italiana, del dizionario dei sinonimi e dei contrari e di quell’ enciclopedia di base, generica, che tutti noi delle generazioni cartacee abbiamo usato per copiare le ricerche scolastiche.

Parlo proprio di titoli di narrativa, saggistica, graphic novel che costituiscono una sorta di base da cui partire per costruire la propria biblioteca personale. Vi è mai venuto in mente che si può procedere in maniera sistematica e organizzata?

In casa mia, quando avevo vent’anni, avevo a disposizione circa mille e cinquecento volumi di ogni genere. Così mi sono fatta un’idea precisa di cosa avrei voluto comprare per quando sarei andata a vivere finalmente da sola.

Leggi il resto

The Book Date: lo speed date letterario

Siete amanti della lettura? Siete alla ricerca dell’anima gemella, abitate a Torino o a Milano e avete una gran voglia di incontrare finalmente compagni di lettura e amanti della letteratura con cui organizzare reading appassionanti? Se avete risposto “Sì” alle domande precedenti allora il Book Date potrebbe essere l’evento che stavate aspettando.

Tutto quello che vi serve è il libro che avete amato di più, o che avete appena finire di leggere, tanta voglia di mettervi in gioco e di conoscere persone nuove. Tutti pronti? Bene, ecco come funziona…

Leggi il resto