Ebook Lab Italia, dal 3 al 5 marzo per l’editoria digitale

di Valentina Cervelli 1

 Quale futuro per l’editoria digitale in Italia? Quanto è apprezzata dai consumatori questa nuova tipologia di compravendita? Di questo e molto altro si parlerà dal 3 al 5 marzo a Rimini presso Ebook Lab Italia, la prima manifestazione nazionale completamente focalizzata sul mondo dell’ editoria e su i suoi grandi interlocutori del settore digitale.

Quando si pensa ad un libro, ed alla possibilità di acquistarlo in rete sono pochi i distributori italiani che vengono in mente che non siano collegati ad un lettore specifico. Tolti infatti gli stores legati direttamente alla casa di produzione dei vari iPad e Kindle il mercato non offre ampia pubblicità al settore.

Mediaworld, Ibs, Feltrinelli, sono forse gli unici interlocutori che danno contemporaneamente spazio sia alla editoria digitale che a quella tradizionale.

Ed è proprio del loro ruolo nel mercato italiano e del loro futuro che Ebook Lab Italia vuole parlare, tentando di analizzare l’andamento delle vendite di libri digitali nel nostro paese e di come e se gli stessi abbiano cambiato o migliorato  il rapporto dei consumatori con i libri.

Non solo, all’interno del workshop sono previsti diversi incontri legati alla tecnicità dell’argomento, attraverso tavole rotonde specifiche volte alla comprensione dei supporti legati all’editoria digitale ed al loro corretto funzionamento, non solo per ciò che può riguardare il consumatore, ma anche dal punto di vista del creatore e del distributore. Come nasce e funziona l’ebook.? L’hardware a disposizione è sufficiente o vi è la necessità di andare ancora avanti e progredire?

Non mancherà ovviamente un confronto sui diritti d’autore e sulla pirateria: la cronaca ci insegna, attraverso l’esempio di famose saghe come quella di Harry Potter, quella di Twilght, o dei libri dell’inflazionatissimo Stephen King, che se l’utente della rete vuole, l’utente ottiene.  E per tal motivo non di rado, senza successo, le forze dell’ordine in tutto il mondo sono state chiamate a tentare di porre un freno alla pirateria online dei  libri.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>