Addio ad Antonio Tabucchi

Spread the love

E’ scomparso oggi nella bella e calda Lisbona lo scrittore Antonio Tabucchi , appassionato e docente di letteratura portoghese, un amore viscerale che aveva mostrato nell’opera Sostiene Pereira, uno scritto premiato con il prestigioso Campiello, con il Premio Scanno e Premio Jean Monnet per la Letteratura Europea.

Nato nella bella città di Pisa nel 1943, lo scrittore aveva da subito mostrato una forte passione per la letteratura, un amore che lo avvicinò presto alla tradizione lusitana che studiò durante gli anni universitari. Dalla laurea, sostenuta nel 1969 con Silvio Guarnieri e Luciana Stegagno Picchio a proposito del surrealismo portoghese, lo scrittore iniziò a seguire con passione la lirica di Pessoa.

Dopo anni di studio e di sincera passione per la letteratura, Tabucchi riuscì a pubblicare numerosi romanzi e traduzioni di scrittori e poeti lusitani pubblicate ancora oggi. Numerosi anche i contributi di taglio giornalistico e le azioni intraprese in campo editoriale; tra queste anche l’istituzione dell’International Parliament of Writers di cui è membro fondatore.

Conosciuto in tutto il mondo, lo scrittore è scomparso oggi, domenica 25 marzo, all’età di 68 anni.

Photo Credits | lavocedelserchio

Lascia un commento