Isabel Allende vince il Premio Internazionale Andersen

di Giada Aramu Commenta

E’ stata definita una “narratrice magica” ed è proprio questa capacità di narrare l’ordinario e lo straordinario che ha fatto guadagnare alla scrittrice Isabel Allende il Premio Internazionale Hans Christian Andersen, un riconoscimento importante e significativo, soprattutto per una scrittrice di romanzi maturi e intensi come Isabel Allende.

La scrittrice cilena è stata dichiarata vincitrice dell’edizione del 2012 del premio tramite una comunicazione ufficiale che ha assegnato il riconoscimento biennale all’autrice di La casa degli spiriti (bestseller della scrittrice) e de Il quaderno di Maya, ultima opera della Allende.

La scrittrice sarà premiata il prossimo 30 settembre durante la cerimonia ufficiale che si terrà nel Koncerthus di Odense, la città natale dello scrittore Andersen e luogo di numerosi eventi e iniziative dedicate alla letteratura per i lettori più giovani e al genere favolistico. Il premio letterario, oltre ad infoltire i riconoscimenti già ottenuti dalla scrittrice, offrirà alla Allende un assegno di 500.000 corone danesi (70.000 euro circa), una scultura di bronzo e un diploma; premi che le saranno consegnati durante la cerimonia di premiazione.

La scrittrice cilena, apprezzata in tutto il mondo, ha battuto la sua diretta concorrente, la britannica J.K. Rowling autrice della saga di Harry Potter e amatissima dai lettori più giovani. Isabel Allende era già nota all’associazione Andersen presso la quale, nel 2005, aveva organizzato gli eventi letterari e gli incontri ideato in occasione del bicentenario della nascita dello scrittore.

Cosa ne pensate della sua candidatura? E’ giustificata l’assegnazione del premio a un’autrice che da sempre si è dedicata alla narrazione per adulti o era forse più opportuno scegliere una scrittrice, o uno scrittore, autore di libri per bambini o ragazzi e rispettare così il genere narrativo preferito dallo scrittore danese? Quale candidata, o candidato, avrebbe potuto vincere il prestigioso premio Andersen secondo voi? Fateci sapere il vostro parere a riguardo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>