Megale PocketBook 2.0 di Nilox: un lettore…comodo

di Valentina Cervelli 2

Se siete alla ricerca di un lettore di ebook multimediale, ovvero che sia in grado di riprodurre anche file di tipo audio-video, potete prendere in considerazione l’idea di affidarvi al Megale PocketBook 2.0 di Nilox, in commercio a soli 129 euro.

Si tratta di un dispositivo abbastanza completo anche se non e-ink: dimenticate quindi l’illusione visiva che la maggior parte dei lettori donano relativa alla visualizzazione di “carta” elettronica.

Nonostante questo, va detto che utilizzare questo particolare tipo di lettore non risulta assolutamente fastidioso per gli occhi: lo schermo con diagonale da 5” è di tipo TFT, dotato di una risoluzione 800 * 480 pixel. La visualizzazione dei colori è ottimale e grazie alla nitidezza dei caratteri ed alla organizzazione dello schermo, la lettura non risulta pesante per l’apparato visivo nemmeno dopo quattro o cinque ore di utilizzo.

I fastidi poi, ove vi fossero, possono essere ridotti ai minimi termini regolando adeguatamente la luminosità dello schermo. Le piccole dimensioni lo rendono facile da tenere l’e-reader anche con una mano sola; e il peso, concentrato in soli 200 g, lo rendono anche facile da trasportare e comodo da tenere sia in un taschino sia ovviamente in una borsa.

La tastiera è posta al di sotto sulla destra del display: qualsiasi funzione ad esso relativa risulta molto comodo da gestire, soprattutto per ciò che riguarda l’accesso rapido alle varie funzioni del dispositivo ed alla sua accensione.

Quest’ultima poi è resa agevole dal tasto delicato. Basta infatti pigiarlo brevemente per far sì che il lettore funzioni. In questo caso però il pregio diventa difetto: questa facilità di accensione si tramuta la maggior parte delle volte in una accensione involontaria del dispositivo, specialmente se lo si tiene in borsa o in tasca.

Fortunatamente è compresa nei protocolli di funzionamento del lettore una modalità di “risparmio energetico”. Sempre attraverso il tasso d’accensione possibile ancor prima di raggiungere lo spegnimento, si riesce a spengere l’illuminazione dello schermo, abbattendo i costi in termini di energia. Il lettore, grazie ad un sistema operativo veloce come Linux ed un processore a 450 MHz (che ogni tanto mostra i propri limiti, n.d.r.) riesce a gestire più o meno tutti tipi di file senza problemi. Se si desidera leggere un ebook in formato PDF, è meglio dotarsi di un po’ di pazienza: specialmente se il file è grande, possono verificarsi dei problemi di caricamento.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>